Costruire lo sport di domani | Archie

Costruire lo sport di domani |  Archie

Con la sua missione ufficiale di “qualificare” le aziende sportive e di intrattenimento, l'Associazione Qualisport, riconosciuta da imprenditori, funzionari eletti, architetti, urbanisti, uffici di progettazione, programmatori, paesaggisti e gestori di strutture, celebra l'arrivo dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 .
Infatti, con la pubblicazione del libro dal titolo “Building the Sport of Tomorrow” edito da Copic Edizioni (2.500 copie), scritto da Romain Garnier, in collaborazione con Antoine Larchant, Qualisport invita a scoprire una conoscenza che è essenzialmente triplice, specifica, ampio e diversificato.

Quest'opera di 112 pagine, arricchita da molteplici illustrazioni proposte dalle aziende qualificate Qualisport, si propone di fornire un supporto efficace e concreto a tutti coloro che sono coinvolti nella costruzione, produzione e manutenzione di impianti sportivi e ricreativi, siano essi coinvolgendo comunità o decisori politici, progetti leader, stakeholder regionali e persino aziende. Oltre a un'introduzione dell'Associazione nazionale dei funzionari eletti responsabili dello sport (ANDES), il libro contiene un'introduzione a un'intervista esclusiva con Kevin Mayer, il campione francese di decathlon.

In 7 capitoli, ciascuno dei quali offre un punto di vista costruttivo, il libro illustra attraverso diversi esempi concreti il ​​modo in cui le aziende stanno rispondendo alle molteplici sfide tecniche e sociali per sviluppare le attrezzature sportive e per il tempo libero di domani. L'opera costituisce quindi un aiuto efficace a tutti coloro che sono coinvolti nella creazione e produzione di attrezzature sportive e per il tempo libero, in tutta la Francia.

Il libro si conclude con i commenti dell'Agenzia per la Qualità delle Costruzioni e dello SMABTP, convinti sostenitori dell'approccio alla qualità.

“Costruire è una sfida, richiede competenze tecniche acute, dalla visione complessiva del progetto fino ai suoi dettagli, in termini di funzionalità, durabilità e sicurezza… Ma costruire oggi significa anche saper integrare aspettative casuali sempre nuove e attrezzature e strutture per il tempo libero, sia per la pratica libera che nei club, per il tempo libero, la competizione o la salute, deve affrontare le trasformazioni in corso. Ad esempio, possiamo menzionare in termini di usi l'emergere di molteplici attività, l'emergere di nuovi sport e una maggiore diversità del pubblico praticante a livello tecnico, innovazioni nel campo della costruzione e dei materiali Numerose e ad un ritmo più rapido, la tecnologia digitale impone personalizzazione e immediatezza, che poi modificano le aspettative in termini di accesso alle attrezzature. Per quanto riguarda gli imperativi ambientali, impongono altre aspirazioni che si esprimono in forme organizzative o addirittura finanziarie… In Qualisport, sottolineiamo che la pratica sportiva può diffondersi solo se l'attrezzatura cresce e rimane in manutenzione. Questo lavoro rappresenta un aiuto efficace per tutti coloro che sono coinvolti nella produzione di strutture sportive e ricreative in tutta la Francia.
__Jean-Claude Hanon, Presidente di Qualisport

READ  La Scozia domina l'Italia ed evita il cucchiaio di legno

Per saperne di più: https://www.qualisport.fr/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *