Citazione di una poesia di un rapper di 15 anni diventata virale in Italia

Poco dopo lo scoppio della pandemia di coronavirus e mentre l’Italia metteva a dura prova, un ospedale di Milano ha chiesto al pluripremiato autore per bambini, Roberto due giorni (Roberto Biomini), un’opera che spiega ai bambini cosa sta succedendo.

Biomini scrive la poesia Cosa vola nell’aria? E la poesia si è diffusa su Internet. Le associazioni di traduttori italiani hanno deciso di tradurlo e distribuirlo nel mondo e la più importante mostra di libri per bambini al mondo Bologna Children’s Book Fair La Bologna Children Book Fair (BCBF) ha deciso di portare il progetto sotto i suoi auspici, in collaborazione con il Consiglio Europeo delle Associazioni dei Traduttori Letterari (CEATL), Federazione internazionale dei traduttori (in forma) E società di traduzione italiane Strade E AITI.

Pochi mesi dopo, il sito web della Bologna Children’s Book Fair ospita la poesia in più di 30 lingue (dall’afrikaans e l’ebraico a Kalanga e Kinshwa, cinese e finlandese) e diverse traduzioni accompagnano i video di recitazione in ciascuna lingua.

Il Alumni dell’Associazione ellenica dei traduttori professionisti dell’Università dello Ionio PEEPP ha risposto al bando FIT e ha preso parte al progetto C’è qualcosa nell’aria? Con due traduzioni della poesia. Infatti quando la Galleria di Bologna ha richiesto a PEEPIP un videoclip con la poesia “Cosa vola nell’aria?”PEEMPIP non ha esitato a cercare di fidarsi di tre giovani innovatori: Rapper TQR di 15 anni (Areonas Comenides) Chi si è impegnato a trasformare la poesia in una canzone rap allora Studenti post-laurea presso il Dipartimento di Arti, Suono e Visione dell’Università dello Ionio, Dilina Iliobolo (Nina) e Konstantina Gavrilido (Kona G.), Che ha creato un fantastico video di animazione originale ispirato al condizionamento TQR. Puoi goderti il ​​risultato in Canale YouTube PEEPIP.

READ  Il virus corona rovina i piani natalizi degli europei

Maggiori informazioni su questo progetto possono essere trovate sul loro sito web Fiera del Libro di Bologna, Ma anche in Blog di PEEPIP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *