Volkswagen e Microsoft collaborano per portare HoloLens in realtà aumentata nelle auto

Volkswagen ha stretto una partnership con Microsoft per far funzionare le ultime cuffie HoloLens 2 con un veicolo in movimento.

di : Ufficio Auto HT
|
Aggiornamento in:
06 maggio 2022, 14:14

Immagine del file utilizzata per scopi rappresentativi. (Reuters)

Volkswagen e Microsoft stanno collaborando per realizzare occhiali per realtà aumentata (AR) che aiuteranno i conducenti a ottenere rendering 3D di informazioni sul traffico, consigli per lo shopping, condizioni meteorologiche e oggetti architettonici mentre sono in movimento. Volkswagen ha collaborato con Microsoft per far funzionare le ultime cuffie HoloLens 2 insieme a un’auto in movimento. Volkswagen sottolinea che la realtà aumentata è una componente chiave della mobilità futura.

Secondo un rapporto di Carscoops, Microsoft ha condiviso l’interesse di Volkswagen nell’utilizzo dell’HoloLens originale sulla Race Trainer Golf R dal 2015. Durante il processo di integrazione dell’auricolare nell’auto, i sensori hanno perso il tracciamento e gli ologrammi sono scomparsi. La specialità automobilistica si è avvicinata alla società di software e dal 2018 le due società lavorano insieme per trovare una soluzione.

(Leggi anche | Prima recensione su Volkswagen Virtus: la berlina che si merita il tuo garage)

Attraverso il lavoro in corso, Microsoft ha notato che HoloLens utilizza due tipi distinti di sensori che ne misurano il movimento: le telecamere a luce visibile e l’Inertial Measurement Unit, o IMU, che misura l’accelerazione e la velocità di rotazione. Il rapporto affermava che poiché questi sensori imitano il modo in cui gli esseri umani li vedono e li navigano, l’intera configurazione non era compatibile con un veicolo in movimento.

(Leggi anche | Volkswagen porta i piani di investimento nelle auto elettriche in Spagna a 10 miliardi di euro)

È stata sviluppata una modalità piattaforma mobile per risolvere il problema utilizzando un algoritmo che ha rilevato le incoerenze tra i sensori e ha consentito a HoloLens di continuare il monitoraggio. Ricercatori presso Volkswagen Ha sviluppato una comunicazione dati bidirezionale tra il veicolo e HoloLens che ha reso il cofano in grado di visualizzare informazioni in tempo reale dal veicolo e di controllare alcune delle sue caratteristiche. Secondo quanto riferito, il Dr. Andrew Klein della Volkswagen ha dichiarato: “Riteniamo che le informazioni di realtà mista siano le informazioni più intuitive che possiamo offrire per migliorare l’esperienza utente dei nostri clienti, perché ciò che vedi lì e ciò che devi elaborare è molto vicino a ciò che gli umani normalmente vedono ed elaborano. Non è troppo astratto.”

Data della prima pubblicazione: 06 maggio 2022, 14:13 ora dell’Indocina

READ  "Se acquisti Bitcoin, perdi tutti i tuoi soldi!" Una parola dal Governatore della Banca Centrale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.