Vai in questa piccola scatola per stabilire un grande record

TBIRD non suona molto, ma il CubeSat potrebbe diventare la punta di diamante di un importante cambio di paradigma per la NASA.

Un minuscolo satellite in formato CubeSat partito per lo spazio mercoledì 25 maggio, affronterà ora un obiettivo molto più grande di quanto le sue dimensioni potrebbero suggerire: la NASA spera di battere presto il record di velocità per la trasmissione di dati laser dallo spazio.

TeraByte InfraRed Delivery, o TBIRD, è stato lanciato in orbita dalla missione Transporter-5 di SpaceX mercoledì scorso. Da allora si prende pazientemente cura del suo tempo; Durante un test programmato tra pochi giorni, questo piccolo dispositivo che sembra una scatola da scarpe placcata oro dovrà affrontare il difficile compito di trasmettere Oltre 200 Gbps di dati continui per 7 minuti di spazio grazie al laser.

Questa incredibile velocità di trasmissione sarà un record per la NASA nella categoria delle comunicazioni ottiche. Non è il substrato che di solito preferiscono gli ingegneri. In generale, i concetti di base sono ben padroneggiati; Ma la trasmissione dei dati laser è ancora buona per ora Meno popolare delle buone vecchie onde radio.

Luce, il futuro delle comunicazioni spaziali

Ma nonostante il suo potenziale, questa tecnologia sta lentamente iniziando a mostrare i suoi limiti. Mentre la NASA parla della conquista della Luna e di Marte, potrebbe presto aver bisogno di un’infrastruttura di trasmissione dati di prossima generazione per soddisfare i suoi nuovi obiettivi.

Poiché i nuovi strumenti scientifici e i sistemi di imaging sfruttano i più recenti progressi tecnologici, ci restituiranno grandi quantità di dati ogni giorno.Jason Mitchell, direttore delle comunicazioni avanzate e delle tecnologie di navigazione, ha avvertito.

READ  In che modo il nostro cervello percepisce i suoi pensieri?
©NASA/Dave Ryan

E questo è esattamente il tipo di proof-of-concept che ti aspetteresti da questo piccolo TBIRD. lui va “Un punto di svolta e sarà molto importante per il futuro dell’esplorazione umana e delle spedizioni scientifiche‘”, spiega Andreas Delaveris, un ingegnere del team responsabile della macchina presso il prestigioso Goddard Space Flight Center della NASA.

Meglio delle onde radio

E per una buona ragione: in un contesto operativo, il laser ha molti vantaggi rispetto alla radio. Entrambi si basano sullo stesso supporto, cioè le onde elettromagnetiche; Ma i raggi infrarossi che compongono questo laser hanno una lunghezza d’onda molto più corta delle onde radio.

Fa una differenza enorme. Perché in pratica, per trasmettere informazioni, i ricercatori apportano sottili modifiche al modello d’onda. Molto banalmente, se la lunghezza d’onda è più corta, significa che ci sono anche più unità in grado di trasportare informazioni. In pratica, questo significa che queste informazioni non verranno trasmesse più velocemente; Tuttavia, sarà possibile inviare più dati in un unico trasferimento.

ricevitore di terra. © NASA Goddard Space Flight Center

Il bello della torta è che l’apparecchiatura di comunicazione laser spaziale è facile da integrare. Sono più leggeri e più sottili delle loro controparti wireless con potenza equivalente. Due punti ovviamente molto importanti nello spazio, dove gli ingegneri tengono traccia del minimo grammo o centimetro in più senza fermarsi.

TBIRD sarà testato per un periodo di 6 mesi; Fino ad allora, la NASA spera che questa piccola scatola d’oro le permetterà di fare un gigantesco balzo in avanti. Se queste prove saranno decisive, potrebbero segnare l’inizio di una vera e propria trasformazione tecnologica. Questi sviluppi nelle comunicazioni spaziali sono segreti e meno pubblicizzati di quelli riguardanti, ad esempio, i missili; Ma è anche fondamentale per il futuro della conquista dello spazio. Non male per una macchina delle dimensioni di una grande scatola di cereali!

READ  Questa animazione mette le stelle del sistema solare su una scala reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.