Un cavallo è morto mentre i turisti camminavano mentre la temperatura saliva sopra i 36 gradi

L’immagine di un cavallo morto di sfinimento in Italia ha suscitato scalpore sui social.

Fonte immagine: Jorge Royan

Fama mediatica

Giovedì 13 agosto, un cavallo che tirava un carretto turistico è morto di sfinimento vicino alla Reggia di Caserta, vicino a Napoli, in Italia, poiché la temperatura ha superato i 36 gradi.

Questa attrazione turistica consente ai visitatori di visitare il palazzo in una carrozza trainata da cavalli, che può ospitare cinque persone, compreso l’autista. Non sorprende che queste animazioni stanchino notevolmente i cavalli fino all’esaurimento o alla morte.

Contro il proprietario è stata presentata una denuncia

Le foto del cavallo crollato a terra, pubblicate sui social media, hanno suscitato rabbia e risentimento in tutto il mondo. Secondo i media italiani, il cavallo aveva circa dieci anni e non era idoneo al lavoro.

L’attivista ambientale indignato Francesco Borrelli ha annunciato su Twitter che il suo partito, Europa Verde, intende sporgere denuncia contro il proprietario del furgone: Faremo causa al proprietario dell’auto. È un peccato. “.

Ha descritto l’evento Vittoria Brambella, parlamentare e presidente dell’Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente A partire dal “Una vergogna nazionale.” Diversi ambientalisti e gruppi eletti per i diritti degli animali hanno chiesto la fine dell’uso degli animali per il trasporto dei turisti:

“L’Autorità nazionale per la protezione degli animali, che è sempre stata impegnata a combattere questo folle commercio commesso contro i cavalli schiavi, farà tutto il necessario attraverso il suo ufficio legale per garantire che gli autori di questo massacro siano pagati per le loro azioni”.Lo ha detto a Repubblica Massimo Begoni, vicepresidente dell’Organizzazione nazionale.

READ  "Volevamo un sostegno più forte dall'Italia sulla questione delle sanzioni". - Politis Online

La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un’indagine per determinare le cause esatte della morte dell’animale.

Da parte sua, l’amministrazione della Reggia di Caserta ha indicato che sono in corso i sopralluoghi per evitare una nuova tragedia: Uno dei cavalli è morto nel servizio di trasporto, gestito in concessione di TNT (mercoledì 12 agosto in mattinata). Le autorità competenti stanno attualmente conducendo tutti i controlli necessari.

Nel frattempo, l’attrazione è stata chiusa al pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *