Ucraina: la Russia dice che accoglierà un’altra chiamata presidenziale con Biden

I due presidenti hanno parlato l’ultima volta il 31 dicembre, la seconda volta in un mese che hanno cercato di calmare la situazione UcrainaLa Russia ha accumulato 100.000 soldati lungo il confine.

“Inoltre, non escludiamo un altro contatto tra i due presidenti. Riteniamo che in ogni caso tali contatti non possano essere accolti, sono benefici per entrambi i paesi”, ha affermato Peskov.

“Non lo escludiamo nemmeno dopo che siamo stati in grado di identificarci [US response Russia’s requested security guarantees]I capi di stato riterranno opportuno contattarsi e discutere”.

Peskov ha affermato che un tale incontro si sarebbe svolto solo dopo che la Russia avrebbe avuto l’opportunità di rivedere la risposta scritta degli Stati Uniti alle garanzie di sicurezza richieste. Mercoledì, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha dichiarato che non avrebbe fornito a Mosca una risposta scritta alle loro richieste, quando venerdì incontrerà il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

Biden mercoledì ha predetto che la Russia si sarebbe “trasferita” in Ucraina, citando preoccupazioni esistenziali da parte di Putin, anche se ha riconosciuto la divisione all’interno della NATO su come rispondere a una “piccola incursione”.

Peskov ha proseguito affermando che ci sono stati alcuni segnali positivi dagli Stati Uniti e dalla NATO, ma ha affermato che una delle priorità di Mosca non è stata ancora affrontata: il possibile ingresso dell’Ucraina nella NATO.

“Non accettare l’Ucraina nella NATO a breve termine non significa rifiutarsi di accettare l’Ucraina”. [to the alliance] A medio termine, ha detto, “è tutto da chiarire”.

Il portavoce del Cremlino ha ribadito che le minacce di imporre sanzioni alla Russia sono state ascoltate quotidianamente e ha affermato che non hanno aiutato ad allentare le tensioni.

READ  Il Sudafrica conferma 10.000 nuovi casi al giorno a causa dell'"epidemia di Omicron"

“Riteniamo che non contribuiscano in alcun modo a disinnescare la tensione che sta emergendo ora in Europa”, ha affermato. Inoltre, tutte queste affermazioni possono contribuire a destabilizzare la situazione”.

La franca valutazione di Biden mercoledì ha messo in luce la lotta che gli Stati Uniti devono affrontare per creare conseguenze significative e deterrenti per Mosca, che rimane economicamente intrecciata con il più grande partner europeo degli Stati Uniti.

Le osservazioni hanno suscitato indignazione quasi immediata a Kiev, dove i funzionari si sono incontrati con l’alto diplomatico di Biden. Presto seguirono tentativi di alto profilo per ripulire la sospensione alla Casa Bianca.

Kevin Liptak della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.