Tutto quello che abbiamo scoperto nello spazio nel 2023 grazie a James Webb

Tutto quello che abbiamo scoperto nello spazio nel 2023 grazie a James Webb

Il telescopio spaziale James Webb ha completato il suo secondo anno di attività, a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra. Lo Space Telescope Science Institute, che sovrintende all'osservatorio della NASA, pubblica una retrospettiva del 2023.

Il tempo scorre. Due anni fa, il telescopio spaziale James Webb lasciò la Terra per raggiungere la sua posizione nello spazio profondo, a 1,5 milioni di chilometri di distanza. Ciò accadde il 25 dicembre 2021. Tuttavia, dovemmo aspettare poco più di sei mesi prima di vederlo produrre le sue prime immagini dell'universo. Era il 12 luglio 2022, con un'immagine dell'universo profondo.

12 Mesi Di Scoperta Di James Webb

Da allora, James Webb non ha smesso di scrutare il cielo. L'Osservatorio celebra il secondo anniversario della sua fondazione. IL Istituto di scienze del telescopio spaziale Cogli l'occasione per fornire una retrospettiva del lavoro completato Nel video. In ogni caso, il 2023 è anche il primo anno di “piena” attività del telescopio. Dodici mesi di condivisione di foto straordinarie.

Ricordi, ad esempio, “mezzogiorno cosmico”? Era gennaio. O la più piccola scoperta mai fatta da Webb, un asteroide che vaga per il sistema solare? Era il mese successivo. La primavera presentava anche l'immagine di una stella in primo piano poco prima dell'esplosione della supernova, e di una galassia estremamente luminosa, risultato della fusione di altre due galassie.

READ  Due astronauti trasportati dalla navicella spaziale Starliner della Boeing sono entrati nella Stazione Spaziale Internazionale
Tutto quello che abbiamo scoperto nello spazio nel 2023 grazie a James Webb
Urano di James Webb. // fonte : NASA, ESA, CSA, STScI (immagine ritagliata)

È stato un anno impegnativo per James Webb, con diversi annunci ogni mese: un geyser di 9.600 chilometri emanato dalla luna Encelado, un disco protoplanetario che appare molto vicino a quello della Terra, gli anelli di Saturno, l'atmosfera di Giove, la Nebulosa del Granchio o. ..Anche una nuova visione di Urano. Questa è solo una piccola parte delle sue osservazioni.

Questi richiami annuali sono qui per restare. Si stima che la missione principale di James Webb fosse trascorsa cinque anni e mezzo dalla sua scomparsa L’ambizione è estenderlo a dieci anni. Ma la qualità del lancio effettuato dal razzo Ariane 5 è stata così precisa che la NASA conta ormai su una carriera operativa ventennale.


Vuoi sapere tutto sulla mobilità del futuro, dalle auto elettriche alle e-bike? Iscriviti ora all'ultima newsletter di Wat!

Trova tutte le nostre notizie che contano per la galassia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *