TQO di Belgrado: la Serbia limita la rottura; L’Italia senza i suoi grandi player | NBA

TQO di Belgrado: la Serbia limita la rottura;  L’Italia senza i suoi grandi player |  NBA

Alla vigilia dell’inizio del Torneo di qualificazione olimpica di Belgrado (TQO), che si svolgerà nell’arco di una settimana, dal 29 giugno al 4 luglio, Serbia e Italia hanno svelato i nomi dei loro 12 giocatori selezionati per questo torneo di qualificazione. .

Sulla carta è la Serbia che sembra, in patria, la più attrezzata per raggiungere Tokyo e partecipare alle Olimpiadi del 2020, in meno di un mese (23 luglio – 8 agosto). A scapito dell’Italia, quindi, ma anche di Nuova Zelanda, Senegal, Repubblica Dominicana e Porto Rico, nazioni presenti anche a Belgrado, per questo TQO.

Perché anche senza Nikola Jokic, che quest’estate vuole riposare dopo due lunghe stagioni con i Nuggets, Bogdan Bogdanovic, ancora impegnato nei playoff con gli Hawks, Miroslav Raduljica (Zhejiang Lions) o Aleksej Pokusevski (Thunder), la selezione serba sarà può contare su alcuni dei suoi protagonisti. Da Milos Teodosic (Virtus Bologna), a Boban Marjanovic (Mavericks), passando per Vasilije Micic (Anadolu Efes, MVP delle ultime Final Four), Nemanja Bjelica (Heat), Stefan Jovic (Khimki Mosca) o Nikola Kalinic (Valencia).

L’Italia dal canto suo dovrà comporre senza tre dei suoi elementi migliori: Danilo Gallinari, anche lui ancora impegnato con l’Atlanta nei playoff, Marco Belinelli (Virtus Bologna), che preferisce recuperare fisicamente per la prossima stagione, all’immagine di Luigi Datome (Olimpia Milano), ancora capitano della selezione italiana. Lasciando Nicolo Melli (Mavericks) e Achille Polonara (Fenerbahçe) come headliner della squadra, con anche il giovane Nico Mannion (Warriors) nel roster.

Ricordiamo che il funzionamento di questo torneo di qualificazione olimpica è semplice, con sei nazioni divise in due gironi da tre: Serbia, Nuova Zelanda e Repubblica Dominicana nel girone A; Italia, Senegal e Porto Rico nel girone B. Le due migliori squadre di ogni girone si qualificano, poi, per le semifinali e le vincitrici di queste si contenderanno, infine, il biglietto per i Giochi Olimpici di Tokyo, infine.

READ  Topo # 1 - Primato | Mister Brexit | 3 percento

Forza lavoro serba

Milos Teodosic (Virtus Bologna), Vasilije Micic (Anadolu Efes), Stefan Jovic (Khimki Mosca), Danilo Andusic, Aleksa Avramovic (Estudiantes), Ognjen Dobric (Stella Rossa di Belgrado), Dragan Milosavljevic (Mega Bemax), Nikola Kalinic), Dejan Davidovac (Stella Rossa di Belgrado), Nemanja Bjelica (Miami Heat), Filip Petrusev (Mega Bemax), Boban Marjanovic (Dallas Mavericks)

La forza lavoro italiana

Marco Spissu (Dinamo Sassari), Nico Mannion (Golden State Warriors), Stefano Tonut (Venezia), Nicolò Melli (Dallas Mavericks), Simone Fontecchio (Alba Berlin), Amedeo Tessitori (Virtus Bologna), Giampaolo Ricci (Virtus Bologna), Awudu Abass (Virtus Bologna), Riccardo Moraschini (Olimpia Milano), Michele Vitali (Bamberg), Achille Polonara (Fenerbahçe), Alessandro Pajola (Virtus Bologna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *