Sulle tracce di Cosmic Sound, questa corrente dimenticata della festa che ha incendiato l’Italia degli anni ’80

Sulle tracce di Cosmic Sound, questa corrente dimenticata della festa che ha incendiato l’Italia degli anni ’80

Jean, Achille e Sam si recarono quindi lì per incontrare i personaggi dell’epoca e visitare ciò che resta oggi del Club Cosmico, la Melody Mecca o la Baia Degli Angeli. ” È stata un po’ una ricerca di città d’oro », ricorda Achille. ” Siamo stati archeologi per una settimana, alla ricerca del segno, del simbolo. Non appena abbiamo avuto un vantaggio, ci siamo precipitati », aggiunge Jean. Durante la loro esplorazione, i tre appassionati hanno anche filmato le rovine e fotografato le parole d’amore lasciate sui muri, non senza un briciolo di malinconia. ” È divertente perché eravamo nostalgici di qualcosa che non abbiamo mai conosciuto. Guidati da Daniele Baldelli, dai suoi contatti e dai loro aneddoti, i ragazzi si sono tuffati in un’epoca affascinante ma passata, e hanno cercato di estrarne la sostanza per rendere conto, a loro volta, della ricchezza del cosmico.

Daniele Baldelli© Achille Laplante Le Brun
Daniele Baldelli© Achille Laplante Le Brun

Il sito Viaggio cosmico visitabile senza regole, l’ideale è vagare da una pagina all’altra, a seconda delle interviste e delle immagini. ” L’idea è quella di dare alle persone la libertà di creare la propria idea del cosmico. È per dimostrare che una scena musicale è vissuta solo dalle persone che l’hanno vissuta, il resto sono solo storie », conclude Jean. Dietro questo progetto c’è dunque una storia di trasmissione, un passaggio di testimone. E questo documentario invita tutti a intraprendere un viaggio cosmico.

© Achille Laplante Le Brun
© Achille Laplante Le Brun

Il documentario lo trovate su cosmic.jean-rene-jean.dev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *