Sudafrica Ramaphosa chiede unità dopo che l'ANC ha perso la maggioranza | Notizie sulle elezioni

Sudafrica Ramaphosa chiede unità dopo che l'ANC ha perso la maggioranza |  Notizie sulle elezioni

L'African National Congress ha perso le elezioni del Paese per la prima volta in 30 anni.

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha invitato i partiti politici del paese a lavorare insieme per il bene del paese, poiché i risultati finali delle elezioni della scorsa settimana hanno confermato che l'ANC ha perso la maggioranza per la prima volta.

Il risultato, annunciato domenica, è il peggiore risultato elettorale per l’ANC – il più antico movimento di liberazione dell’Africa, un tempo guidato da Nelson Mandela – da quando salì al potere 30 anni fa, ponendo fine al dominio della minoranza bianca.

Gli elettori, arrabbiati per la disoccupazione, la disuguaglianza e le persistenti interruzioni di corrente, hanno ridotto il loro sostegno all’ANC al 40,2%, in calo rispetto al 57,5% delle elezioni parlamentari del 2019.

Il principale partito di opposizione, l’Alleanza Democratica, ha ottenuto il 21,6%, mentre Umkhonto we Sizwe (MK), un nuovo partito guidato dall’ex presidente e leader dell’ANC Jacob Zuma, è riuscito a ottenere il 14,7%, sottraendo voti al partito. . Congresso nazionale Africano.

I risultati ufficiali hanno mostrato che l'ANC ha vinto 159 seggi nei 400 dell'Assemblea Nazionale, in calo rispetto ai 230 seggi precedenti.

“I sudafricani si aspettano che i partiti per cui hanno votato trovino un terreno comune, superino le loro differenze e lavorino insieme per il bene di tutti”, ha detto Ramaphosa dopo che la Commissione elettorale ha annunciato i risultati finali.

Ha descritto le elezioni come “una vittoria per la nostra democrazia”.

“Questo è il momento per tutti noi di mettere il Sudafrica al primo posto”, ha aggiunto Ramaphosa.

READ  COVID circumstances rise in Singapore as metropolis point out goes into lockdown

L'ANC cercherà ora di trovare un modo per formare un nuovo governo, ha detto Mike Hanna di Al Jazeera in un rapporto del Results Operations Center di Midrand, in Sud Africa.

“Deve trovare un partner per poter governare. Altrimenti, potrebbe tentare di formare un governo di minoranza, il che potrebbe rendere molto difficile l'approvazione di qualsiasi forma di legislazione o l'avanzamento della politica dell'ANC.”

Tracciare la strada da seguire

I funzionari dell'ANC in precedenza avevano affermato che il partito era umiliato dal risultato e non aveva “niente da festeggiare”, ma erano rimasti al fianco di Ramaphosa, che una volta era il capo negoziatore di Mandela per porre fine all'apartheid, e avevano detto che non si sarebbero piegati alle pressioni affinché si dimettesse.

Gli scarsi risultati hanno sollevato la speculazione che i giorni di Ramaphosa potrebbero essere contati, sia a causa delle richieste di un potenziale partner della coalizione, sia a causa di una sfida interna alla leadership.

“Questa è una zona vietata”, ha detto il segretario generale dell’ANC Fikile Mbalula in una conferenza stampa, la prima del partito dalle elezioni.

“Abbiamo commesso degli errori? Sì, li abbiamo commessi. Nella governance e ovunque”, ha detto, aggiungendo che l'ANC è ora impegnata a formare un governo che sia “stabile e in grado di governare in modo efficace”.

I partiti politici hanno ora due settimane per raggiungere un accordo prima che il nuovo parlamento si riunisca per scegliere un presidente, che probabilmente rimarrà dell’ANC, perché è ancora la forza più grande.

I media locali hanno riferito che l’Alleanza Democratica potrebbe essere disposta a stipulare un accordo di cooperazione con l’ANC, sostenendola nelle decisioni chiave in cambio di posizioni di rilievo in Parlamento. Anche l’Inkatha Freedom Party (IFP) farebbe parte di un simile accordo.

READ  In a first, four US citizens evacuated from Afghanistan by way of land route

“Ci penserò sicuramente [the ANC] Non andrà bene solo con il procuratore distrettuale. “Probabilmente sceglieranno anche qualcuno come il Partito Comunista Italiano solo perché hanno la percezione che l’Alleanza Democratica sia un partito molto bianco”, ha detto Melanie Verwoerd, analista politica.

Martedì la leadership dell’ANC si incontrerà per tracciare la via da seguire.

(Al Jazeera)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *