Senza risorse finanziarie, combatte contro il cancro

Valeria Giuffrida, un’italiana di 40 anni che vive in Haute-Loire, è alle prese con il cancro e in una situazione finanziaria personale complicata.

Valeria Giuffrida vive in Francia da cinque anni e da 18 mesi a Saint-Paul-de-Tartas, al confine tra Haute-Loire e Ardèche, nel sud del dipartimento. Infermiera ausiliaria in Italia, ha trascorso stagioni nel reparto.

Un gattino in Italia per finanziare un appartamento temporaneo

Sette mesi fa è stato diagnosticato un cancro cervicale. All’inizio lieve, questo tumore ha assunto proporzioni preoccupanti, al punto da dover essere operato a novembre. Indebolita da questa operazione, si prepara a sottoporsi a radioterapia a Clermont. “Amici in Italia hanno aperto una pentola e hanno preso qualche centinaio di euro. Mi permetterà di prendere un appartamento per due mesi. Farò una seduta di radioterapia tutti i giorni tranne i fine settimana per cinque settimane. Vado a vivere nelle vicinanze per evitare gli spostamenti quotidiani “, dice il giovane quarantenne.

“Non ho scelto di ammalarmi”

La situazione finanziaria è molto precaria. È stata effettuata una richiesta RSA ma la risposta non è ancora arrivata. “Ho chiesto aiuto, come previsto dalla legge. Sono stato seguito da un assistente sociale. Ma i risultati sono stati deboli. Ho lottato per 7 mesi per avere cibo e una vita dignitosa. E non funziona. Non ho scelto di ammalarmi Non so più cosa fare e mi sono perso Avrei apprezzato poter avere un aiuto domiciliare per le pulizie e la cucina dopo l’operazione. stato rifiutato. “

Aiuto eccezionale dalla Ligue contro il cancro

La Lega contro il cancro ha offerto 500 euro per aiutarlo in questo momento difficile. Gli è stato offerto un alloggio da Le Tremplin. Ma ha preferito rifiutare perché avrebbe dovuto separarsi dal suo cane. “La terapia è diventata urgente. Non ho più tempo per tornare in Italia dalla mia famiglia”.

READ  L'Italia è stata criticata per il ritorno dei migranti in Slovenia

Contatto: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *