Rafforzare le relazioni ebraico-israelo-americane di fronte a richieste difficili

Rafforzare le relazioni ebraico-israelo-americane di fronte a richieste difficili

Come cittadino americano e israeliano, e come direttore esecutivo della nostra fondazione impegnata a rafforzare i legami ebraici americano-israeliani, mi sento obbligato ad affrontare lo stato attuale di queste relazioni. I nostri due Paesi condividono un’alleanza di lunga data fondata sul rispetto reciproco e sui valori democratici condivisi, che dobbiamo proteggere e coltivare, soprattutto in tempi di stress.

Le richieste avanzate recentemente dall’amministrazione americana a Israele suscitano profonda preoccupazione. Insistere su condizioni che sono quasi impossibili da soddisfare per Israele incoraggerebbe Hamas, un’organizzazione terroristica che non ha alcun rispetto per la vita umana o le norme internazionali. Queste richieste rischiano di premiare Hamas, responsabile di atroci atti terroristici che minacciano la stabilità regionale e la sicurezza globale.

È necessario comprendere il contesto politico di queste richieste. In vista dell’anno elettorale, il presidente Joe Biden si trova ad affrontare la pressione delle fazioni di estrema sinistra all’interno del suo partito, rischiando di alienare la sua base più ampia, compresi coloro che apprezzano la forte relazione tra Stati Uniti e Israele.

La comunità ebraica americana è consapevole dei pericoli derivanti dal compromettere questa relazione per vantaggi politici a breve termine. L’attuale clima politico negli Stati Uniti, che è influenzato da tendenze sociali a lungo termine, ha spinto i cittadini all’estremismo su molteplici questioni, e non solo in Israele.

Condividiamo parte della colpa per aver consentito a Israele di diventare una questione di parte. La salute della comunità ebraica americana e le relazioni israelo-americane non dovrebbero dipendere dall’uno o dall’altro presidente. Dobbiamo espandere la nostra rete di alleati all’interno del sistema politico americano, rivolgendoci a chiunque dia valore alla democrazia, alla pace e alla vita umana, e raggiungendo tutte le parti dell’amministrazione e dell’opposizione.

READ  Incendi in Colorado: centinaia di case distrutte, decine di migliaia evacuate | Notizie dagli Stati Uniti

2 Guarda la galleria

Rafforzare le relazioni ebraico-israelo-americane di fronte a richieste difficili

Manifestazione filo-palestinese alla Columbia University

(Foto: Spencer Platt/Getty Images Nord America/AFP)

Dobbiamo essere chiari: premiare entità come Hamas, l’Iran e i loro delegati, che minacciano le nostre democrazie, è pericoloso e controproducente. Tali azioni minano la nostra alleanza e inviano il messaggio che le tattiche terroristiche possono ottenere un vantaggio politico, un’idea che dobbiamo respingere.

I valori democratici ed ebraici della comunità ebraica americana, che sottolineano la giustizia, l'uguaglianza e la sacralità della vita umana, sono fondamentalmente identici. Abbracciare questi principi rafforza il nostro impegno nei confronti dei principi fondamentali dell’ebraismo e garantisce che la nostra eredità fiorisca in armonia con la cittadinanza americana.

L'impegno della comunità ebraica americana nei confronti di Israele è radicato nei valori condivisi di giustizia, libertà e dignità umana. Sostenere Israele significa difendere questi valori e garantire una società democratica e giusta all’interno di Israele che rifletta i principi fondanti degli Stati Uniti. Mantenere un forte rapporto con Israele è coerente con il nostro impegno per la democrazia e la giustizia.

Shira RudermannShira RudermannFoto: Itay Tzafakir

Mentre attraversiamo questi tempi complessi, la comunità ebraica americana deve restare unita a sostegno di Israele. Dobbiamo lavorare con tutte le parti del sistema politico americano, difendere le legittime preoccupazioni di Israele in materia di sicurezza e contrastare qualsiasi narrativa che dipinga Israele come qualcosa di diverso da uno stato di autodifesa.

In conclusione, il rapporto tra Stati Uniti e Israele è più di un semplice rapporto diplomatico; È una testimonianza di valori condivisi e parte della nostra sicurezza nazionale. Non dovremmo permettere che le pressioni politiche a breve termine erodano questo legame. Riaffermiamo invece il nostro impegno a sostenere Israele, uno dei più forti alleati degli Stati Uniti e l'unica democrazia della regione, a difendere il suo popolo e a lavorare per la pace e la sicurezza. Restando uniti, possiamo garantire che la relazione ebraico-israeliano-americana rimanga forte, vibrante e resiliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *