I governi africani dovrebbero creare una circolazione senza visti, una moneta unica e un insieme unificato di passaporti

I governi africani dovrebbero creare una circolazione senza visti, una moneta unica e un insieme unificato di passaporti
Visa

Primo piano di una persona non identificata con in mano passaporto, biglietto e altri documenti necessari per viaggiare all'estero. (Credito immagine: Getty Images)

È emerso il Movimento del Rinascimento africano, un movimento africano sollecitare I governi africani dovrebbero lavorare per una circolazione senza visti, una moneta unica e un passaporto unico per promuovere l’integrazione e lo sviluppo regionale.

Ciò ha portato alla prossima conferenza chiamata Africa Without Borders Conference, che sarà ospitata dall’African Renaissance Movement dal 23 al 25 maggio a Lusaka, nello Zambia.

Responsabile delle comunicazioni e dei media dell'African Rising Movement, un movimento africano,

La signora Anne Lorna ha rivolto il suo appello ai governi africani in una dichiarazione rilasciata sabato ad Abuja.

Lorna ha osservato che, nonostante i progressi negli sforzi di integrazione regionale, è necessario rimuovere le barriere che ostacolano la crescita e ostacolano la circolazione delle persone e delle merci attraverso il continente.

Le notizie continuano dopo questo annuncio

Le notizie continuano dopo questo annuncio

A proposito della conferenza

Nairametrics ha appreso che la conferenza ibrida di tre giorni riunirà attivisti e parti interessate provenienti da tutto il continente e dalla diaspora, che stanno lavorando attivamente per raggiungere un’Africa senza confini.

Inoltre, Lorna ha affermato che questo evento ibrido offrirà l'opportunità agli africani di tutto il mondo di partecipare e contribuire con le loro visioni.

“La conferenza di tre giorni includerà principalmente discussioni e strategie relative alla ratifica e all’applicazione del protocollo dell’Unione africana sulla libera circolazione delle persone.

“Metterà in risalto i benefici dell’abolizione dei visti in Africa e si concluderà con un enorme appello continentale per la libera circolazione degli africani in Africa, una valuta e un passaporto.

“Nello stesso contesto, ci sarà una partita a livello continentale per Africa Senza Frontiere organizzata dagli africani il 25 maggio, Giornata della Liberazione Africana”, ha detto Lorna.

Ha dichiarato che la partita si terrà in diversi paesi africani e in altre regioni del mondo.

READ  Dr. Michael Mosley: La nuova CCTV mostra un conduttore televisivo vicino al luogo in cui è stato trovato il corpo

Ha spiegato che lo scopo è incoraggiare più paesi a ratificare il protocollo dell'Unione africana sulla libertà di movimento e aumentare la consapevolezza della campagna Africa senza frontiere.

Ha inoltre osservato che questo evento sarà una delle tante attività pianificate come continuazione degli sforzi di mobilitazione del 2023.

La logica di un continente senza confini

Lorna ha descritto la campagna Africa Senza Frontiere come una campagna decentralizzata e di proprietà delle persone che mira a promuovere la libera circolazione delle persone e delle merci africane all’interno del continente.

Ha sottolineato che l’obiettivo attuale è promuovere la visione di un’Africa in cui gli africani possano viaggiare liberamente attraverso il loro continente senza le attuali restrizioni alle frontiere, il tutto nell’ampio tema di un’Africa senza confini per tutti gli africani.

Secondo lei, l’obiettivo finale della campagna era realizzare un’Africa in cui gli africani potessero viaggiare senza le attuali restrizioni alle frontiere.

Ha espresso ottimismo sul fatto che questi sforzi promuoveranno il miglioramento del commercio, la creazione di posti di lavoro, la solidarietà e lo sviluppo economico in tutto il continente.

“La campagna spinge per la ratifica e l’attuazione del protocollo dell’Unione africana sulla libera circolazione delle persone in tutti i paesi africani.

“Nonostante i progressi compiuti nelle iniziative di integrazione regionale, rimane l’urgente necessità di rimuovere le frontiere che soffocano la crescita e impediscono la circolazione delle persone e delle merci”, ha affermato.

sfondo

Lorna ha ricordato che l'Unione africana ha adottato il protocollo sulla libera circolazione delle persone nel 2018, sottolineando che entro il 2023 solo quattro paesi avevano ratificato il protocollo, che richiede la ratifica di 15 paesi per entrare in vigore.

READ  미군·국제동맹군 줄줄이 철수 아프간…탈레반 "영토 85% 장악"

Sebbene i progressi siano stati lenti; Tuttavia, grazie al gran numero di membri di Africanans Rising, l'organizzazione è riuscita a mobilitare gli sforzi per promuovere la realizzazione di questa iniziativa.

“Come parte della campagna sono state organizzate attività come petizioni popolari, partite, concerti, partite di calcio e altro.

“Più di 20.000 firme sono state raccolte attraverso gli sforzi di collaborazione dei membri dell’African Rising Movement in 30 paesi africani e della diaspora.,Lei disse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *