Gli astronomi certificati dell’Università di Harvard una volta collaborarono con Hawking e dissero: una civiltà aliena ha visitato la Terra nel 2017.

Un eminente astronomo di Harvard ha affermato che gli extraterrestri avevano già visitato la Terra nel 2017, ma gli scienziati li hanno ignorati.

Secondo il rapporto del Daily Mail, l’Ivy League College di Cambridge, Massachusetts (Cambridge) ha prestato servizio a lungo termine e ha lavorato con il defunto fisico Stephen Hawking. Avi Loeb, un astronomo americano di 58 anni, crede che sia stato ripreso 5 anni fa in un nuovo libro intitolato Extraterrestrial: The First Sign of Intelligent Life Beyond Earth (Extraterrestrial: The First Sign of Intelligent Life Beyond Earth) Un estremamente insolito Orb che è passato attraverso il Sistema Solare è meglio spiegato come una tecnologia aliena.

Ma i colleghi di Rob nella comunità scientifica hanno erroneamente considerato questo insolito corpo celeste (chiamato “Oumuamua” secondo il rilevatore hawaiano) come un asteroide. I borsisti erano immersi nel pensiero di gruppo. Vorrei pensare al “Principio del Codice Occam”, nel senso che meno presupposti utilizza la teoria, più è probabile che giunga alla verità.

L’astronomo americano Avi Loeb. (Foto / AFP)

Rob crede: “Le persone che pensano che siamo unici, speciali e distinti sono arroganti. Il modo corretto è ammettere umilmente che non siamo qualcosa di speciale. Ci sono molte altre civiltà là fuori. Dobbiamo solo trovarle”.

Ciò è iniziato nell’ottobre 2017. Gli astronomi hanno notato un oggetto che si muoveva ad alta velocità che poteva provenire solo da un’altra stella, e questo è stato il primo intruso interstellare registrato. Non sembra essere una pietra ordinaria, perché dopo essere stata sottoposta alla gravità del sole, ha accelerato e ha virato dal percorso previsto sotto una misteriosa forza motrice.

READ  Risposta di Minsk alla decisione del Parlamento europeo sulla centrale nucleare bielorussa

Se una cometa sta rilasciando gas e detriti, questo è facile da spiegare, ma stranamente un “faro” non ha prove così chiare come la coda di una cometa. Anche gli “Scout” hanno attraversato il cielo in modo strano, poiché gli scienziati hanno notato i cambiamenti degli “Scout” dal binocolo e hanno notato che brillano in modo innaturale, il che potrebbe significare che sono fatti di metallo lucido.

Per spiegare molte anomalie, gli astronomi hanno proposto alcune nuove teorie: ad esempio, un “faro” è fatto di ghiaccio di idrogeno, quindi non ci saranno tracce visibili o si è rotto in nuvole di polvere. “Queste interpretazioni delle caratteristiche uniche di Scout includono qualcosa di cui nessuno ha sentito parlare”, ha detto Rob. “Se questa è la nostra direzione, perché non considerarla artificiale fin dall’inizio?”

Il film “The Scouts” non è stato ripreso da vicino durante il suo breve soggiorno nel sistema solare. “Abbiamo appreso della sua esistenza solo quando ha lasciato il sistema solare”, ha detto Rob. Ci sono due note a forma di “scozzese”, una sottile come un sigaro, appiattita come una ciambella, ma sottile come una lama. Rob si è avvicinato a quest’ultima dopo i risultati della simulazione, pensando che fosse stata intenzionalmente progettata come una vela leggera alimentata da radiazioni interstellari. Un altro posto strano è il modo in cui si muove il globo, rendendolo ancora più strano nel suo passaggio.

Le idee di Rob lo portarono a non essere d’accordo con altri astronomi.Quando scriveva un articolo, l’astrofisico Ethan Siegel descrisse Rob come “uno scienziato che una volta era rispettato” e sembrava non essere d’accordo con Rob. Rob ha protestato contro la “cultura del bullismo” nel mondo accademico, e sta punendo coloro che mettono in dubbio la fede, proprio come Galileo fu punito quando suggerì che la Terra non è il centro dell’universo, ma la verità dopo tutto proverà tutto.

READ  I giochi Sony PlayStation 4 e Sony PlayStation 5 sono in vendita su Amazon

Crede che quando la vita extraterrestre intelligente consente agli esseri umani di affrontare varie minacce dal cambiamento climatico ai conflitti nucleari, questa scoperta può anche “farci sentire parte della stessa squadra”, “e spesso tra paesi come combattere l’uno con l’altro”, è meglio provare a collaborare più tardi “.

Altri rapporti CTWANT

(Rete di notizie Zhongshi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *