Aruba ha nuove regole di test per i viaggiatori

In un importante cambiamento alle sue regole di test, Aruba ha implementato un requisito di due giorni per i visitatori dagli Stati Uniti e dal Canada.

Le nuove regole significano che tutti i visitatori devono completare un test PCR o RT-PCR – i test antigenici non sono accettati. Aruba inoltre non darà ai viaggiatori la possibilità di essere testati all’arrivo.

Le regole si applicano indipendentemente dallo stato di vaccinazione.

La finestra significa che i viaggiatori devono fare il test e ottenere i risultati in una finestra di due giorni prima di arrivare nell’isola dei Caraibi olandesi.

I bambini di età pari o inferiore a 11 anni sono esentati dai requisiti del test.

Aruba utilizzava una finestra di test di 72 ore che non è più in vigore.

Bucotti e Tara Beach Resort ad Aruba.

“Questa è una misura precauzionale per proteggere i nostri residenti e visitatori”, ha affermato l’Autorità per il turismo di Aruba. “Il livello di rischio in ciascun Paese è determinato sulla base dei dati sanitari del governo, in particolare del numero totale di nuovi casi rispetto alla popolazione totale”.

Aruba è l’ultima destinazione caraibica ad aver implementato una finestra di test più stretta durante l’ascesa della variante omicron.

Altre destinazioni che hanno ridotto le loro finestre includono le Bahamas, le Isole Vergini americane, Antigua e Bonaire, tra le altre.

Per maggiori informazioni visita Aruba.

READ  Le migliori foto del giubileo fino a quando i fan reali escono per celebrare i 70 anni del regno della regina | Notizie dal Regno Unito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.