A quante espansioni sta lavorando Blizzard per Diablo 4?

A quante espansioni sta lavorando Blizzard per Diablo 4?

L’ultima puntata dell’anno di Blizzard Entertainment, Diablo 4, ha già fatto scalpore e deve ancora essere rilasciata. Ma, in quanto titolo di servizio live, la maggior parte dei fan si chiede se Diablo 4 rinuncerà mai al suo consueto percorso di espansione. E mentre sarebbe stato il percorso standard, Blizzard vuole che tutti sappiano che fino ad ora ha dimenticato le radici della serie.

Se Blizzard Entertainment può mantenere le sue promesse iniziali per Diablo 4, ha sicuramente la possibilità di avere più successo di tutti i suoi predecessori messi insieme.

Il direttore generale di Diablo, Rod Ferguson, si è recentemente seduto con Kinda Funny Games e ha condiviso ciò che il team di Diablo 4 ha fatto nei giorni precedenti l’uscita del gioco.

Secondo Ferguson, i giocatori dietro le quinte hanno “finito la prima stagione” e stanno “lavorando alla seconda”. Ma ancora più importante, Ferguson ha confermato che il lavoro su “Expansion One” e “Expansion Two” è già iniziato.

È chiaro che Blizzard vuole invertire la tendenza di come le aziende gestiscono i contenuti post-rilascio per i titoli live-action con un approccio di sviluppo simultaneo per espansioni e stagioni.

Il formato del servizio live è un modo relativamente nuovo per entrare nella linea principale di Diablo. Questa strategia consente all’azienda di offrire una grande quantità di contenuti suddivisi in stagioni, il che rappresenta un netto cambiamento rispetto al modo in cui Blizzard ha gestito Diablo 3. Oltre a introdurre e bilanciare nuove meccaniche, le espansioni di Diablo 4 incorporeranno anche ricche serie di missioni narrative per fornire più contesto attorno alle stagioni.

READ  Movember e EasyDNA sviluppano il test "Mancestry" per rilevare la grandezza del tuo Mo tramite la campagna DDB Group Melbourne - Riepilogo della campagna WA

TLDR; I giocatori di Diablo 4 ottengono il meglio da entrambi i mondi andando avanti.

Diablo 2: Lord of Destruction rimane, agli occhi di molti fan, l’apice delle espansioni della serie.

In termini di quantità di contenuti, ciò che Blizzard ha pianificato per Diablo 4 lo pone in vantaggio rispetto ai suoi predecessori. Diablo 2 e Diablo 3 hanno ricevuto ciascuno solo una grande espansione. Tuttavia, la strategia di Blizzard non riguarda solo la quantità. Fergusson vuole sottolineare che l’approccio di Blizzard a Diablo 4 è incentrato sulla sostenibilità, evidenziando quanto sia importante per un team evitare il burnout e riconoscendo la necessità di una struttura che consenta a un team di caricare continuamente i contenuti senza raggiungere il punto di burnout.

Blizzard ha già dimostrato il suo impegno nel continuare a supportare Diablo 4 con diverse patch e correzioni durante la fase di accesso anticipato del gioco.

I fan possono aspettarsi che questa cadenza di aggiornamenti continui dopo il lancio, con le patch di servizio live che rappresentano un fattore importante nella roadmap di Diablo 4.

La fine di Diablo 4 lascia molte domande a cui è ancora necessario rispondere.

Insieme al suo impegno per contenuti e patch regolari, Blizzard lavora su una cadenza trimestrale per le stagioni di gioco, con l’obiettivo di dare ai giocatori occasionali abbastanza tempo per giocare attraverso i contenuti e guadagnare premi. Questa filosofia si estende anche alle già controverse ma solo microtransazioni cosmetiche del gioco. Ferguson afferma che nessuno può “pagare per il potere” in Diablo 4. Questo è un chiaro mantra per garantire che tutti i giocatori inizino su un piano di parità.

Lo scenario migliore è che questa strategia di sviluppo posizioni Diablo 4 come un concentrato di contenuti, promettendo un flusso costante di nuove cose che i giocatori possono provare e scoprire.

Sebbene Ferguson non sia stato in grado di confermare quali altre classi arriveranno in Diablo 4 o se nel gioco ci sarà un livello di mucca non così segreto, vede chiaramente l’importanza di intrattenere i giocatori e di relazionarsi con loro per un requisito a lungo termine.

READ  Samsung lancia un programma di autoriparazione in Brasile e Messico – Samsung Mobile Press
Blizzard non ha bisogno di affrettare le espansioni della storia di Diablo 4 se può offrire ai fan un flusso costante di nuovi contenuti per tenerli occupati.

Alla fine, Diablo 4 è partito con il piede giusto. È ben recensito e i giocatori dedicati non hanno altro che cose positive da dire dopo aver raggiunto il livello 100 in modalità hardcore. La miscela unica del gioco di costruzione del mondo, costruzione di classi e impegno per i contenuti in corso distingue Diablo 4 dai suoi predecessori e mostra la promessa del gioco per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *