Trovare un Nettuno a corto raggio in orbita attorno al TOI-1634 | Astronomia

Utilizzando i dati del satellite Transiting Exoplanet Survey (TESS) della NASA e lo spettrometro HARPS-N nel telescopio Nazionale Galileo alto 3,6 metri, gli astronomi hanno scoperto e confermato un periodo molto breve dei pianeti base in orbita attorno a una nana M2 (stella nana rossa) chiamato YOU-1634.

Rappresentazione artistica del Nettuno extrasolare a corto raggio, TOI-1634b. Credito immagine: Sci-News.com.

Da quando ha iniziato le sue operazioni scientifiche nel luglio 2018, TESS ha rivelato una vasta gamma di filtri per pianeti in transito i cui periodi orbitali e raggi sono entro Valle del raggio, Compresi tre pianeti in transito sulle prime nane M: TOI-1235b, TOI-776b e TOI-1685b, Dottor Ryan Clotter Dall’Harvard e Smithsonian Center for Astrophysics e colleghi.

“I pianeti della Radius Valley, che noi chiamiamo i pianeti principali, sono obiettivi preziosi per testare modelli di emersione della Radius Valley in competizione su una gamma di masse stellari”.

“Per fare ciò è necessario distinguere le massicce formazioni di un campione dei pianeti fondamentali utilizzando precise misurazioni della velocità radiale”.

Hanno detto: “Forniamo la conferma e la descrizione di uno di questi pianeti principali da TESS: TOI-1634b”.

TOI-1634b è un sotto-pianeta di Nettuno con un raggio di 1,8 volte il raggio della Terra e una massa di 4,8 masse terrestri.

Gli astronomi notano che “la massa e il raggio di TOI-1634b non sono compatibili con una composizione simile alla Terra”.

Il mondo alieno ha un periodo orbitale di un giorno e si trova a 0,015 UA (unità astronomiche) dalla sua stella ospite, la nana M2 TOI-1634.

Conosciuto anche come TIC 201186294 o 2MASS J03453363 + 3706438, il sistema si trova a 115 anni luce di distanza nella costellazione di Perseo.

READ  La NASA ha accidentalmente diffuso la vita su Marte?

“La composizione più ampia di TOI-1634b non è coerente con i modelli di perdita di massa guidati termicamente (cioè evaporazione della luce e perdita di massa per energia del nucleo) e con la formazione povera di gas”, hanno detto i ricercatori.

“In alternativa, TOI-1634b preferisce il modello di formazione che impoverisce il gas e suggerisce che questo meccanismo di formazione potrebbe iniziare a dominare le assemblee planetarie vicine attorno a nane M con masse uguali o inferiori a 0,5 masse solari”.

“Le osservazioni della spettroscopia di emissione aiuteranno a determinare le proprietà chimiche e fisiche che rendono l’atmosfera di TOI-1634b resistente alla fuga idrodinamica”, hanno aggiunto.

“I modelli atmosferici della formazione di energia solare, dominata dall’acqua e dominata dall’anidride carbonica possono essere distinti da 2-5 osservazioni di eclissi utilizzando strumenti sul telescopio spaziale James Webb in arrivo”.

un carta Sui risultati da pubblicare in uno dei Riviste AAS.

_____

R. Clotter Et al. 2021. TOI-1634b: Un brevissimo pianeta Keystone situato nella M Dwarf Radius Valley. Riviste AAS, presentate per la pubblicazione; arXiv: 2103.12790

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *