“Severe avvertenza” mentre le temperature globali raggiungono livelli record per il tredicesimo mese | Notizie sul clima

“Severe avvertenza” mentre le temperature globali raggiungono livelli record per il tredicesimo mese |  Notizie sul clima

Per 12 mesi consecutivi la temperatura mondiale è aumentata di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali.

Secondo i dati del servizio climatico europeo Copernicus, le temperature globali hanno raggiunto livelli record a giugno per il 13° mese consecutivo, lanciando l’allarme su un clima in riscaldamento.

Giugno ha segnato anche il 12° mese consecutivo in cui le temperature globali sono aumentate di oltre 1,5 gradi Celsius (2,7 gradi Fahrenheit) rispetto all’era preindustriale, ha affermato lunedì il Centro Copernicus in un annuncio.

Ha detto che la temperatura globale è stata in media di 16,66 gradi Celsius (62 gradi Fahrenheit) il mese scorso, ovvero 0,67 gradi Celsius in più rispetto alla media trentennale di quel mese.

Giugno ha battuto il record del mese più caldo di giugno, registrato un anno fa, di 0,14 gradi Celsius. È stato il terzo mese più caldo registrato da Copernicus dal 1940, dopo luglio e agosto.

“Questa è più di una semplice stranezza statistica, evidenzia il cambiamento in corso nel nostro clima”, ha affermato in una nota Carlo Bontempo, direttore di Copernicus.

Nicolas Julian, capo scienziato del clima presso l’organizzazione Copernicus, ha affermato in un’intervista che questo è un “forte avvertimento” perché indica che il mondo si sta avvicinando al limite di 1,5 gradi che la maggior parte dei paesi ha accettato come parte dello storico accordo di Parigi del 2015 per prevenire un clima catastrofico. modifica.

(Al Jazeera)

Ha detto che i record sono stati “battuti con un margine molto ampio negli ultimi tredici mesi”.

Ma ciò non significa che l’Accordo di Parigi sia già fallito perché la soglia di un grado e mezzo da esso fissata viene misurata in base ai tassi raggiunti nel corso di decenni, e non sulla base di singoli mesi o anni.

READ  "Fuori controllo": una donna cinese spende 38.000 dollari in pasti caldi in tutta la Cina in 9 anni, scioccando i social media

Ma Julian ha affermato che ciò si è già tradotto in ulteriori “eventi meteorologici estremi”, tra cui il peggioramento di inondazioni, tempeste, siccità e ondate di caldo.

Secondo il sito web Copernicus, il caldo di giugno ha colpito duramente l’Europa sudorientale, la Turchia, il Canada orientale, gli Stati Uniti occidentali, il Messico, il Brasile, la Siberia settentrionale, il Medio Oriente, il Nord Africa e l’Antartide occidentale.

Giugno è stato anche il quindicesimo mese consecutivo in cui gli oceani del mondo, che costituiscono più di due terzi della superficie terrestre, hanno battuto i record di temperatura, ha affermato il principale programma di osservazione della Terra dell'Unione europea.

Per raggiungere queste conclusioni, Copernicus utilizza miliardi di misurazioni provenienti da satelliti, navi, aerei e stazioni meteorologiche in tutto il mondo per tracciare i parametri climatici e analizzarli utilizzando simulazioni al computer.

Bontempo ha affermato che l’attuale serie di temperature record potrebbe finire presto, ma nuovi record verranno sicuramente battuti nel prossimo futuro poiché il clima continua a riscaldarsi.

“Ciò è inevitabile a meno che non smettiamo di aggiungere gas serra all'atmosfera e agli oceani”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *