Scienziati planetari trovano prove di un cambiamento causato dal sole sulla Luna

Credito: CC0 Dominio Pubblico

Minuscole nanoparticelle di ferro, a differenza di quelle che si trovano naturalmente sulla Terra, si trovano quasi ovunque sulla Luna e gli scienziati stanno cercando di capire perché. Un nuovo studio condotto dal dottorando della Northern Arizona University Christian J. Tay Udovic, in collaborazione con l’assistente professore Christopher Edwards, entrambi del Dipartimento di Astronomia e Scienze Planetarie dell’Università della Carolina del Nord, ha rivelato importanti indizi per aiutare a capire il sorprendentemente attivo superficie lunare. In un recente articolo pubblicato su Lettere di ricerca geofisicaGli scienziati hanno scoperto che la radiazione solare potrebbe essere una fonte di nanoparticelle di ferro lunare più importante di quanto si pensasse in precedenza.


impatti di asteroidi e radiazione solare Colpisce la Luna in modi unici perché manca del campo magnetico protettivo e dell’atmosfera che ci protegge qui sulla Terra. Sia gli asteroidi che il sole radiazione Rocce lunari e frattura e forma del suolo ferro da stiro Nanoparticelle (alcune più piccole, altre più grandi) che possono essere rilevate da strumenti su satelliti in orbita attorno alla Luna. Lo studio ha utilizzato i dati della National Aeronautics and Space Administration (NASA) e della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) per capire quanto velocemente si formano le nanoparticelle di ferro sulla Luna nel tempo.

“Crediamo da tempo che il vento solare abbia scarso effetto sull’evoluzione della superficie lunare, quando in realtà potrebbe essere il processo più importante per la produzione di nanoparticelle di ferro”, ha affermato Tai Yudovic. “Poiché il ferro assorbe così tanta luce, quantità molto piccole di queste particelle possono essere rilevate da molto lontano, il che le rende un ottimo indicatore del cambiamento sulla Luna”.

Sorprendentemente, il ferro più piccolo Nanoparticelle Sembra che si stia formando a una velocità simile al danno da radiazioni nei campioni riportati dalle missioni Apollo sulla Luna, un’indicazione che il Sole ha avuto una forte influenza nella sua formazione.

“Quando ho visto per la prima volta i dati campione dell’Apollo e i dati satellitari fianco a fianco, sono rimasto scioccato”, ha detto Tai Yudovicic. “Questo studio mostra che la radiazione solare può avere un effetto molto maggiore sull’alterazione energetica sulla Luna di quanto si pensasse in precedenza, non solo oscurandone la superficie, ma può anche produrre piccole quantità di acqua che potrebbero essere utilizzate per missioni future”.

Mentre la NASA si prepara a far sbarcare la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna entro il 2024 come parte della missione Artemis, comprendere l’ambiente della radiazione solare e le potenziali risorse sulla Luna è fondamentale. Nel lavoro futuro che ha recentemente vinto un finanziamento FINESST dalla NASA, Tai Yudowicz prevede di estendere il suo studio di destinazione all’intera luna, ma è anche desideroso di dare un’occhiata più da vicino ai misteriosi vortici lunari, uno dei quali è stato recentemente selezionato come sito di atterraggio per il prossimo rover Lunar Vertex. Studia anche le temperature lunari e la stabilità del ghiaccio d’acqua per informare le missioni future.

“Questo lavoro ci aiuta a capire come la superficie lunare cambia nel tempo, da una prospettiva a volo d’uccello”, ha detto Tai Udovicic. “Anche se c’è ancora molto da imparare, vogliamo assicurarci che quando riporteremo le nostre scarpe LunaQueste missioni sono supportate dalla migliore scienza disponibile. È il momento più emozionante per essere uno scienziato lunare dalla fine dell’era Apollo negli anni ’70”.


Foto: Equipaggiamento lunare consegnato alla NASA Goddard


maggiori informazioni:
CJ Tai Udovicic et al, Nuovi vincoli sul tasso di alterazione degli agenti atmosferici nello spazio ottico lunare, Lettere di ricerca geofisica (2021). doi: 10.1029/ 2020GL092198

la citazioneHere Comes the Sun: Planetary Scientists trova prove del cambiamento solare sulla Luna (2021, 20 agosto) Estratto il 20 agosto 2021 da https://phys.org/news/2021-08-sun-planetary-scientists-evidence – energia solare. html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento leale a scopo di studio o ricerca privato, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

READ  Casi di Victoria COVID-19:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *