Questa animazione mette le stelle del sistema solare su una scala reale

Non è facile immaginare le differenze dimensionali tra i corpi principali del sistema solare, dalla piccola Cerere al Sole gigante. Questa animazione scala con successo per dimensioni, velocità di rotazione e inclinazione.

Sistema solare È enorme, quindi è difficile rappresentarlo correttamente. Come rappresentare nella giusta scala gli oggetti che lo compongono, per spiegare meglio la differenza di dimensioni tra, diciamo, i nostri Luna e imporre Sole ?

cartone animatoÈ stato trasmesso il 26 aprile 2022 dallo scienziato planetario James O’Donoghue su Twitter, il che aiuta a immaginarlo meglio. Lo scienziato ha scelto di rappresentare lì i vari corpi celesti. Ridimensionamento delle dimensioni, velocità di rotazione e inclinazione – Quindi le stelle non sono rappresentate tenendo conto della reale distanza che le separa nel sistema solare. Vengono spostati uno accanto all’altro.

Farandoli pianeti nani, pianeti e la luna davanti al sole

All’inizio di questa animazione troviamo rappresentate le stelle più piccole: i pianeti nani Cerere e Plutone, la Luna, i pianeti nani. pianeti roccioso MarteVenere, la Terra, poi i giganti di ghiaccio Nettuno, Uranogiganti gassosi saturno, Giovee finalmente abbiamo stellail Sole.

Questo confronto, oltre a chiarire le notevoli differenze dimensionali, permette di vedere anche altri dettagli. Questo mostra, ad esempio, quanto velocemente Giove ruota su se stesso. Un giorno su Giove dura solo 9 ore e 56 minuti.. È semplicemente il pianeta più grande (11 volte più grande della Terra) e il più veloce dell’intero sistema solare.

Pianeti e pianeti nani. // fonte : tramite TwitterfisicaJ

È chiaro che non tutti i corpi costitutivi del sistema solare possono essere qui rappresentati. Capiamo che questo renderebbe l’animazione illeggibile: solo per le lune, ad esempio, lì più di 200 conosciuto nel sistema solare. Non vediamo molto qui asteroidi E comete che si muove intorno alla stella.

Tutto sulla stella del sistema solare, e Sole

READ  MIT- Edexlive ha scoperto un misterioso divario tra le regioni interne ed esterne dell'ex sistema solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.