Operazione MAT a Photanikos – L’area dove sorgerà la moschea è stata svuotata

– Forza MAT e dozzine di agenti di polizia a Votanikos
– Hanno “vissuto” l’area dove sorgerà la moschea
Evoca gli occupanti abusivi in ​​uniforme mimetica per andarsene immediatamente

Secondo newsit.gr, una forza di polizia ha transennato l’area.

Secondo le testimonianze dei residenti della zona su newsit.gr, la polizia nelle prime ore di questa mattina ha effettuato un’operazione per sgomberare l’area dagli abusivi in ​​divisa mimetica che interagiscono con la costruzione della Moschea di Atena.

La polizia sta ancora conducendo l’operazione. Sembra che ci siano ancora delle persone all’interno. Ma la zona era popolata da una forte forza di polizia, che temeva di tentare di riprendere il controllo, con altre persone che entravano.

Secondo APE-MPE, la polizia ha proceduto ad arrestarne 15.

Storia dell’occupazione

L’area è di proprietà della Marina Militare e gli edifici adiacenti sono presidiati da militari. I detenuti si identificano come un movimento di riservisti greci, e sono seduti nell’ex base navale dall’11 luglio, quando è stata pubblicata la Gazzetta Ufficiale, che ha identificato il luogo esatto della costruzione della moschea.

All’ingresso, ha dato a chiunque avesse inserito i suoi dettagli in un processo simile a quello di un campo. Responsabile dell’installazione è il signor Giannis Ioannidis, “The General”, come lo chiamano tutti i membri del team. Gli occupanti, vestiti con uniformi color kaki, hanno detto a newsit.gr che stavano a guardia delle torri di guardia per non avvicinarsi ai musulmani che vivono nel centro profughi di Ilonas e, come si dice, “armati”.

“Qui ci sono 16 acri di Grecia libera. È un punto caldo solo per i greci”, ha detto Ioannidis, parlando del “rischio di islamizzazione” della comunità se la moschea fosse costruita. Ha anche affermato che lui e il suo team avrebbero impedito, se per forza, se necessario, l’inizio dei lavori sull’orto botanico.

READ  La Gran Bretagna, l'Italia e forse la sesta generazione di combattenti Tempest svedesi sono mozzafiato

“Se hanno i bulldozer per costruire una moschea, scaricherò la loro guida e li porterò a costruire un campo da basket. Lascia che lascino cadere tutte le sostanze chimiche che vogliono per cacciarci. Dopo, porti i sacchi per cadaveri. ” “Ecco le Termopili per noi ,” Egli ha detto….

Reportage: T. Bano – M. Sellaris

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *