Nessun ritorno alla normalità per diversi giorni nella provincia di Liegi لي

I tecnici “fanno l’impossibile” per conservare il più possibile l’alimentazione in queste condizioni.
belga

Nella notte tra giovedì e venerdì e venerdì mattina sono state rilanciate 90 cabine elettriche, secondo un comunicato, Ressa, il principale operatore delle reti di distribuzione di energia elettrica e gas nella regione di Liegi.

Rimangono però inattive 289 cabine, il che equivale a poco più di 20.000 famiglie senza elettricità al momento nella provincia di Liegi. Le squadre stanno lavorando alacremente e si stanno mettendo in atto soluzioni temporanee, ma vista l’entità dei danni non è garantito un ritorno alla normalità per diversi giorni.

Anche se inizia la recessione, la sottostazione ad alta tensione di Elia de Pepinster rimane danneggiata, interrompendo gravemente la fornitura di energia elettrica ai comuni di Pepinster, Trooz, Aywaille, Olne e Sprimont.

Inoltre, la maggior parte dei comuni situati nella valle di Vesdre, Ourthe e Amblève sono anche parzialmente privi di elettricità, in particolare a Telve, Esno, Chaudfontein, Complain, Chenye e Anglor. Si sta facendo sforzi, compartimento per compartimento, per cercare di ripristinare l’energia e si ordina ai generatori di ricostruire la rete, ma sarà necessario attendere diversi giorni prima che l’energia possa essere ripristinata ovunque.

Ores, direttore delle reti di distribuzione dell’elettricità e del gas della Vallonia, ha anche osservato giovedì sera che più di 21.000 famiglie nei comuni di Baelen, Barvaux, Bomal, Cheoux, Durbuy, Eupen, Hampteau, Hodister, Hotton, Houffalize, Houyet, Limbourg, Marcourt e On (Marche-en-Famenne), Raeren, Rendeux, Rochefort, Warrizy, Spa, Theux e Verviers, sono state interessate da questo blackout. Questo porta il totale per questi due operatori a 41.000 case senza elettricità in Vallonia.

READ  Un nuovo studio fornisce informazioni sulla dieta estinta di Little Bush Moa | Paleontologia

Si raccomanda vivamente che le vittime di un disastro che reclamano la loro casa non tentino di riavviare la loro installazione elettrica senza l’approvazione di un elettricista o di un’organizzazione certificata.

Per quanto riguarda la rete del gas, il tubo che è stato lavato a Chênée non verrà riparato per diversi giorni e l’allentamento sarà completo. Pertanto i comuni e i villaggi di Schudfontein, Trouz, Frepont, Nesonnevaux, Telef e Imburg non sono ancora riforniti di gas. Secondo Resa al momento è impossibile stimare i tempi di recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *