Le dichiarazioni IVA precompilate provengono dall’ufficio delle imposte

Questa misura è importante perché riduce i costi aziendali, mentre allo stesso tempo l’ufficio delle imposte saprà esattamente quale IVA deve essere riscossa ogni mese. (lotta di azioni)

La pre-compilazione delle dichiarazioni IVA viene tracciata in base ai dati dell’e-book ? Entro il 2022. La procedura può essere avviata in via sperimentale per alcuni suoi settori economia e artigiani al fine di risolvere eventuali problemi che il nuovo processo può creare. Le aziende saranno ovviamente in grado di modificare i dati se non sono d’accordo in quanto è loro responsabilità presentare le dichiarazioni IVA. L’evoluzione è particolarmente importante perché riduce i costi aziendali, allo stesso tempo ufficio delle imposte Saprà esattamente cosa deve riscuotere in IVA ogni mese, mentre l’evasione fiscale ei ritardi nel pagamento delle bollette da parte di molte imprese sono notevolmente ridotti.

Va notato che con la piena implementazione degli e-book, oltre al preventivo completamento delle dichiarazioni IVA, lo Stato greco accelererà i rimborsi IVA per le imprese e i professionisti perché saprà quali operazioni sono state fatte e che sono legali , riducendo al minimo il controllo richiesto. Secondo i dati del Parlamento Europeo, il nostro Paese, insieme a Italia e Cipro, ritarda più di ogni altro Paese nella restituzione dell’Iva alle società e agli indipendenti. In particolare, un rimborso dell’IVA richiede in media più di 31 settimane. Certo, d’altra parte, il nostro Paese è tra i primi ad evadere l’Iva. La sola evasione fiscale transfrontaliera è stimata intorno ai 3 miliardi di euro.

Le aziende potranno modificare i dati se non sono d’accordo.

In ogni caso, l’hanno catturato, nonostante gli ostacoli che difficilmente possiamo immaginare”. Secondo i dati, lo scorso luglio l’Italia ha avviato il programma pilota di dichiarazioni dei redditi preconfezionate per circa due milioni di contribuenti. A partire da questa data, alcuni le aziende soggette ad IVA possono visualizzare i propri annunci trimestrali sul portale dell’Agenzia delle Entrate, che è precompilato con i dettagli delle fatture elettroniche inviate al servizio dal 1 luglio 2021. Il piano italiano, come detto sopra, riguarda circa 2 milioni Contribuenti IVA, residenti e stabiliti in Italia e che presentano dichiarazioni IVA trimestrale (salvo alcune categorie di attività disciplinari e soggette a regime speciale per IVA, agenzie di viaggio, ecc.) Convalidando i dati della dichiarazione trimestrale, le registrazioni saranno conservate da l’Agenzia delle Entrate, e per il trimestre di rendicontazione i contribuenti potranno fruire dell’esenzione dalla tenuta delle scritture (registri) dell’imposta sul valore aggiunto. Il sistema è pienamente operativo, verrà elaborata la bozza periodica di liquidazione IVA.

READ  Lavorare in Italia con LTD e un capitale minimo di 1 EUR

Gli e-book possono, secondo un alto funzionario del Ministero delle Finanze, ridurre la burocrazia, se utilizzati correttamente dai contribuenti e dall’amministrazione fiscale, nonché ridurre il tempo sprecato dalle aziende e dagli uffici contabili per presentare le dichiarazioni IVA.Ogni mese o ogni trimestre anno secondo i libri conservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.