L’apertura ufficiale della stagione degli uragani 2022.

Questo 1 giugno segna l’apertura ufficiale della stagione degli uragani 2022. Una stagione “attiva” secondo tutti gli istituti meteorologici. Tutti hanno appena aggiornato le loro previsioni per questa stagione.


Tutti gli istituti concordano sul principio della stagione attiva, principalmente per l’assenza di El Niño, una modifica spazio-temporale delle interrelazioni tra l’oceano e l’atmosfera.

Di conseguenza, le sei istituzioni meteorologiche di riferimento della regione prevedono una media di 14,4 tempeste tropicali, 7,2 uragani, 3,2 dei quali saranno gravi.

Questa è nella media e le differenze possono essere evidenti. Pertanto, per il British Institute Tropical Storm Hazards, la stagione dovrebbe essere del 15% più attiva rispetto alla media degli ultimi 30 anni con 8 cicloni in particolare inclusi 4 grandi uragani.

La stessa storia vale per la US Oceanic and Atmospheric Administration, alla quale l’NHC è associato al National Hurricane Center. Secondo gli americani, questa stagione ha poco più di 2 possibilità su 3 di essere al di sopra della media, 1 possibilità su 4 di essere normale e 1 possibilità su 10 di essere inattiva.

Secondo “Crown Weather Services”, un istituto speciale che prevede 9 uragani, inclusi 4 grandi uragani, le Piccole Antille, le Bahamas e la costa orientale degli Stati Uniti potrebbero essere aree ad alto rischio di impatto.

© Guadalupa

Un esercizio che anche i ricercatori dell’Università del Colorado hanno rispettato. Per questa stagione, si stima che nei Caraibi la probabilità di essere colpiti da una tempesta tropicale sia di circa il 94% alle Bahamas.

Una probabilità che scende al 51% nelle Indie occidentali francesi.
Basta però sfidare gli abitanti della Guadalupa, in particolare gli abitanti di Raizet aux Abymes che, appena un mese prima, furono vittime delle inondazioni dovute al maltempo dell’epoca.
Se la sorella di Robert viveva a Raizet e doveva affrontare le inondazioni come i suoi vicini, Jenny ha vissuto le inondazioni. Tuttavia, non si discosta dalla sua saggezza naturale per analizzare la situazione.
Roberto e Jenny

READ  Elenco dei sentimenti che dovremmo conoscere

© Guadalupa

Ci vediamo il 30 novembre e la fine della stagione degli uragani per i risultati.

.



© Meteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.