La Terra gira sempre più veloce e nessuno sa perché

La Terra ruota una volta ogni 24 ore. Questo è il metodo utilizzato dal file Durata oggi. Tuttavia, la realtà è un po’ più complicata. Perché il nostro pianeta non è completamente statico. Nel tempo tende a girare sempre meno velocemente. Questo di solito viene eseguito in millisecondi. Ma da diversi anni sembra che la Terra voglia, al contrario, farlo Gira sempre più velocemente.

Di conseguenza, il 29 giugno 2022 è stato il giorno più corto mai registrato orologi atomici. È passato del tutto inosservato perché la giornata in questione è durata solo 1,59 millisecondi in meno di 24 ore classici. È ancora più breve del record per il giorno più corto mai stabilito… 19 luglio 2020. Il suo tempo era di 1,47 millisecondi in meno di 24 ore. Questo record è stato battuto di nuovo il 26 luglio 2022. Con un giorno in meno di 1,50 millisecondi.

Il problema dell’oscillazione dell’asse di rotazione terrestre?

Ma cosa sta succedendo alla terra? Diversi fattori possono causare Velocità attorno al quale ruota il nostro pianeta. Il forze di mareaIl clima e il scioglimento del ghiaccio polare o movimenti interniatmosfera dalla nostra terra. Anche il movimento dei nostri satelliti. Il meccanismo è difficile da smontare. Nessuno ha ancora alcuna certezza sull’origine dell’attuale accelerazione.

Alcuni credono che sia correlato all’oscillazione di Chandler. Questa oscillazioneL’asse di rotazione terrestre portare a movimenti irregolari poli geografici sulla superficie del globo. Circa tre o quattro metri. Ma tra il 2017 e il 2020, questa fluttuazione sembra essere appena scomparsa.

Qualunque sia l’origine dell’accorciamento dei giorni, se il fenomeno persiste, sarà necessario considerare l’introduzione di un secondo intercalare negativo. Per mantenere i nostri orologi sincronizzati con il sole. Con il pericolo di farlo “salta di nuovo” Pone alcuni problemi ai nostri sistemi informatici. Ma secondo gli esperti, non ci siamo ancora. C’è già il 70% di probabilità che abbiamo raggiunto il minimo nella durata della giornata…

La Terra ha accelerato la sua rotazione nel 2020!

Nel 2020, per la prima volta da quando sono iniziate le misurazioni 50 anni fa, la Terra gira più velocemente del solito. Gli scienziati prevedono che sarà lo stesso nel 2021. Ricorreremo a un secondo intercalare per azzerare il tempo? Chiedi la domanda.

Articolo da Natalie Mayer Inserito il 15/01/2021

Volevamo tutti farla finita il più rapidamente possibile. anno 2020. Sembra che anche la Terra abbia fatto tutto il possibile per realizzarlo. Ha iniziato a girare un po’ più velocemente del solito. Fino ad allora, il record per il giorno più corto si è tenuto il 5 luglio 2005. Poi il nostro pianeta ha funzionato a 1,0516 millisecondi in meno rispetto alla media di 86.400 secondi al giorno. Nel 2020, questo record è stato battuto… 28 volte! Il 19 luglio ha stabilito un nuovo record con un giorno più breve di 1,4602 millisecondi.

READ  Gli epidemiologi hanno rivelato il ruolo dell'uomo nell'emergere di un nuovo ceppo di COVID-19 :: Società :: RBC

Niente di cui preoccuparsi. Un certo numero di circostanze possono causare La velocità di rotazione terrestre. I movimenti del suo cuore, oceani e atmosfera. E anche di più. Inoltre, in 27 occasioni dal 1972, è stato necessario ricorrere al secondo intercalare per azzerare l’ora astronomica e quella fornita dagli orologi atomici. Nel 2016 è stato aggiunto un secondo il 31 dicembre a 23 ore 59 minuti 59 secondi.

Rimuovere i secondi intercalari?

Ma mentre i meriti di questo principio sono messi in discussione dalla comunità internazionale, gli scienziati si chiedono per la prima volta se sarà necessario rimuovere un secondo balzo. Perché nel 2021 stanno aspettando La Terra ruota almeno alla stessa velocità.

Secondo i loro calcoli, nel 2021 la giornata media dovrebbe durare 0,07 millisecondi in meno rispetto alla media di 86.400 secondi. Il 9 luglio potrebbe stabilire un nuovo record con un giorno inferiore a 1,88 millisecondi. Per tutto l’anno era un file orologi atomici Può accumulare un ritardo di circa 24 millisecondi. Ma in linea di principio, l’uso del secondo intercalare si verifica solo quando la differenza nella lunghezza del giorno supera i 400 millisecondi. Quindi nel 2016 abbiamo superato i 490 millisecondi.

Un secondo in più nel 2016: Quando la Terra rallenta

Si sa che è giunto il momentod’argento. Al fine di mantenere la coerenza tra l’ora degli orologi atomici e l’ora esatta della rotazione terrestre, che non è fissa, il 31 dicembre 2016 verrà aggiunto un ulteriore cosiddetto secondo intercalare.

Articolo da Laurent Sacco Pubblicato il 30 dicembre 2016

Dal 1972, il Central Bureau of International Earth Rotation e il Reference Systems Service presso l’Osservatorio di Parigi hanno aggiunto in modo intermittente i secondi all’UTC (UTC). La rotazione terrestre, che viene utilizzata per determinare il Tempo Universale (UT) dalla direzione della Terra rispetto a stelle, non è stabile nel tempo. Quindi è necessario apportare delle modifiche se vogliamo essere d’accordo con il Tempo Coordinato Universale (UTC), che è più stabile perché dipende da orologi atomici.

Va tenuto presente, tuttavia, che cambia in La rotazione terrestre Non è fatto regolarmente. Pertanto, il secondo di tempo cosmico da aggiungere non risulta da una diminuzione costante della velocità di rotazione del nostro pianeta. Di conseguenza, questa aggiunta può avvenire per più anni consecutivi o, al contrario, può essere posticipata a tempo indeterminato. Può darsi che un giorno saremo portati a chiedere di nuovo.

Già nel 2012 doveva essere aggiunto un secondo intercalare. © euronews

Il secondo tempo intercalare è calcolato…

Tuttavia, dall’introduzione di questo sistema, abbiamo dovuto aggiungere 26 secondi all’ora UTC. Queste aggiunte sono generalmente previste per il 1° gennaio o il 1° luglio a mezzanotte. A 27e Una transizione è prevista dal 2016 al 2017.

READ  Una cometa mostruosa attraversa il sistema solare esterno: "Questo è un oggetto molto strano"

aggiungendo secondo salto Destinato a scomparire a causa della globalizzazione degli scambi con Internet E l’uso dei satelliti, soprattutto con GPS, non si adatta bene ad un tempo che non dipende esclusivamente dagli orologi atomici. Tuttavia, la scomparsa di UT a favore del Coordinated Universal Time (UTC) sarà accompagnata da altri problemi che devono essere risolti. Nel frattempo, la pratica del secondo intercalare viene mantenuta almeno fino al 2023.

Un secondo nel 2005

Articolo dell’Osservatorio di Parigi pubblicato il 30.12.2005

Il 1 gennaio 2006, all’una di notte, gli orologi dovranno essere spostati indietro di un minuscolo secondo. Molto eccezionalmente, un minuto tra mezzanotte impiegherà 59 minuti e 1 ora e 1 secondo in più del solito, 61 secondi invece di 60. Quindi qualsiasi orologio che calcola i soliti 60 secondi per questo minuto restituirà “1 ora” con un secondo in anticipo, e dovrà essere corretto, almeno per Per coloro che hanno bisogno del tempo legale al secondo più vicino.

Sulla scala temporale internazionale UTC, questo secondo extra, o secondo “salto” come viene chiamato, si verificherà il 31 dicembre 2005 appena prima di mezzanotte. Pertanto gli studiosi tendono a ritenere che appartenga all’anno 2005. Ma in Francia, a causa della differenza di fuso orario rispetto all’ora UTC durante le ore diurneinverno (+1h), arriverà già all’01:00 del 1 gennaio…2006.

Questo secondo si svolge all’Osservatorio di Parigi. Infatti, la Divisione dei Sistemi di Riferimento Spazio-Tempo – SYRTE, attraverso le sue attività nei campi della rotazione terrestre e della misurazione del tempo, gioca un ruolo di primo piano in questo evento.

La rotazione della Terra su se stessa, che determina il passaggio dei giorni e delle notti, nel lungo periodo rallenta, principalmente per gli effetti della gravitazione lunare. Inoltre, il nostro pianeta è disturbato dalle sue componenti interne (il nucleo, Cappotto) ed esterno (atmosfera e oceani).

Tuttavia, oggi il tempo si misura con mezzi insensibili all’umore terrestre, grazie a 250 orologi atomici appartenenti a diversi paesi del mondo, di cui 25 in Francia. Insieme, consentono di calcolare l’ora universale coordinata – UTC (1).

Il Tempo Coordinato Universale è così regolare che appare in un rapido spostamento tra l’ora del giorno e quella della notte determinata dalla rotazione della Terra su se stessa.

Questo ritardo potrebbe essere fastidioso per alcuni appun accordo internazionale firmato nel 1972 che stabilisce che la differenza tra i due non deve superare il secondo (2). C’est à cela que servent les secondes intercalaires : quand le décalage entre UTC et le temps lié à la rotation de la Terre s’approche d’une seconde, l’insert d’une seconde intercalaire dans UTC permet de recher ces deux chelles tra loro.

READ  Incredibili cambiamenti nella temperatura di Nettuno

L’Osservatorio di Parigi fornisce servizi scientifici affidati da organizzazioni nazionali e internazionali. In questa veste, un componente del servizio internazionale di rotazione terrestre e sistemi di riferimento – IERS, con sede a SYRTE, è responsabile della previsione e dell’annuncio di questi secondi intercalari. Questa decisione viene quindi attuata dalle autorità internazionali e nazionali responsabili della trasmissione dell’ora.

Un rallentamento a lungo termine della velocità di rotazione terrestre dal 1830 (in rosso).
La curva rosa rappresenta l’effetto del nucleo fluido della Terra.

Per la Francia, è LNE-SYRTE (3) Chi è responsabile di questo compito? Quest’altra componente di SYRTE produce il Tempo Coordinato Universale dell’Osservatorio di Parigi – UTC (OP). Questo riferimento ad alta risoluzione viene utilizzato dall’orologio parlante France Telecom, ospitato nell’Osservatorio di Parigi, per trasmettere l’ora legale francese; Può essere ascoltato chiamando il 3699. Anche l’ora legale basata su UTC (OP) viene trasmessa in modo trasparente codificando sull’onda portante France Inter, in modo che possa essere utilizzata in qualsiasi momento da laboratori, industriali, società, ecc. , ovunque nella Francia urbana (4).
Le discussioni internazionali in corso da diversi anni potrebbero potenzialmente portare a una modifica di questo sistema. Il Tempo Coordinato Universale (UTC) sarebbe quindi separato dalla rotazione terrestre e non dovremmo più aggiungere secondi intercalari.

Appunti:

(1) Ufficio internazionale dei pesi e delle misure – BIPM, l’organismo internazionale con sede a Sèvres, responsabile del calcolo del tempo universale coordinato (UTC). Questa è chiamata scala temporale “cartacea”, definita da un ritardo fino a 6 settimane. Qualsiasi paese che ha bisogno di misurare l’ora effettiva deve creare la propria versione approssimativa di UTC in tempo reale. Per la Francia, questo riferimento è il Tempo Coordinato Universale dell’Osservatorio di Parigi – UTC (OP).

(2) Fino al 1960, una seconda unità era definita come l’86400a parte del giorno solare medio del 1900. Oggi è definita come 9.192.631.770 periodi di irraggiamento corrispondenti alla transizione tra due livelli di stato fondamentale superfini.Mais Da cesio 133.

(3) Crea un contratto quadro tra il National Laboratory of Measurement and Testing – LNE, l’Osservatorio di Parigi e il Centro nazionale per la ricerca scientifica, all’interno di SYRTE, LNE-SYRTE, che è un laboratorio responsabile della produzione e della messa a disposizione dei riferimenti nazionali alle misurazioni del tempo e frequenze.

(4) Una partnership tra la Camera francese dell’orologeria e della microtecnologia – CFHM e LNE gestisce questo mezzo per la trasmissione del tempo legale.

Interessato a quello che hai appena letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.