James Webb Space Telescope – La NASA è riuscita a…

La NASA ha completato la prima grande missione sul James Webb Space Telescope, lanciato il 25 dicembre, che dovrebbe dispiegare ed espandere i suoi pannelli delle dimensioni di un campo da tennis.


Tutti e cinque i pannelli sono stati riparati martedì, dopo un giorno e mezzo, inizialmente è stata messa da parte metà del tempo.

Il JWST da 7 tonnellate è così grande che lo schermo solare e lo specchio principale devono piegarsi per sparare. Lo scudo misura 21 m x 14 m. I mirror dovrebbero essere rilasciati questo fine settimana.

illustrazione della NASA

Il telescopio spaziale James Webb è stato lanciato a bordo di un razzo Ariane 5 dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guyana francese.

JWST è un progetto congiunto sviluppato dalla NASA e dalle agenzie spaziali europee e canadesi. Le squadre hanno lavorato a questo progetto per più di due decenni.

È il successore del telescopio Hubble da 10 miliardi di dollari. Il telescopio Hubble è stato lanciato nel 1990 e ha fornito agli scienziati immagini straordinarie dell’universo e, sebbene abbia subito diverse riparazioni, ha continuato a funzionare e ha dimostrato la sua alta efficienza.

Il telescopio James Webb è robusto e costruito per resistere a forti urti e rumori. È 100 volte più potente di Hubble.

È stato progettato per effettuare osservazioni approfondite dell’universo precedente. Il suo obiettivo è osservare le prime stelle che appaiono nell’universo.

Con il suo aiuto, gli scienziati si aspettano di poter studiare anche le atmosfere di pianeti lontani, nella speranza di poter rilevare segni di vita. JWST sarà a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra.

“Migliaia di ingegneri e centinaia di scienziati hanno lavorato per rendere Webb una realtà, insieme a 300 università, organizzazioni e aziende in 29 stati degli Stati Uniti e 14 paesi”, ha affermato la NASA.

READ  La decorazione più antica del mondo: dita di cervo intagliate di 51.000 anni

Il James Webb Next Generation Space Telescope è stato nominato nel 2002 in onore di James Edwin Webb (1906-1992), un funzionario del governo degli Stati Uniti e sottosegretario di Stato dal 1949 al 1952. È stato il secondo direttore della NASA. Tra il 1961 e il 1968. Webb ha supervisionato le prime missioni con equipaggio attraverso i programmi Mercury e Gemini.

JWST ha ancora più di metà strada verso la sua destinazione.

visualizzazioni

L’articolo sopra è solo per le tue informazioni personali. Se rappresenti un’organizzazione o un’azienda dei media e desideri ottenere un accordo per ripubblicare i nostri articoli, inviaci un’e-mail a [email protected].

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *