Intesa per … evasori fiscali in crisi DW Economy

Il governo italiano ha deciso che l’economia reale deve essere sostenuta come mai prima d’ora. La coalizione di governo sostenuta da Mario Draghi ha approvato un pacchetto di misure da 32 miliardi di euro a sostegno di cittadini e imprese. “Il nostro obiettivo è distribuire la maggior quantità possibile di fondi nel più breve tempo possibile”, ha detto il primo ministro italiano. Viene fornita assistenza nei settori del turismo, dell’agricoltura, della cultura, degli affari e dei lavoratori autonomi.

“Se tutto va bene, ad aprile saranno già stanziati 11 miliardi di euro”, ha detto il premier tecnocratico. Gli italiani dovrebbero apprezzarlo, perché negli ultimi dodici mesi si sono verificati lunghi ritardi nel pagamento degli aiuti d’urgenza e delle sovvenzioni.

Aiuto o ricompensa per incoerenza?

È previsto un rilassamento per il Patto di stabilità?

Parallelamente diminuiranno i debiti dei cittadini verso lo Stato (fino a un massimo di cinquemila euro) per il periodo dal 2000 al 2010. Inizialmente questa misura avrebbe dovuto essere prorogata fino al 2015, ma parte La sinistra “Democratici” ha obiettato a questo, affermando che in sostanza sarà una ricompensa segreta per gli evasori fiscali. D’altronde Matteo Salvini ha messo loro una grande pressione. Ridurre i debiti dello Stato è la sua posizione permanente, e la Lega ieri sera ha minacciato che in caso di rigetto totale del provvedimento non parteciperà nemmeno al Consiglio direttivo. Questa è la prima lite intergovernativa.

C’è anche la dimensione europea. Oggi la stampa italiana dedica particolare attenzione all’affermazione di Mario Draghi secondo cui “quest’anno non solo l’Italia, ma anche Germania, Spagna e Francia aumenteranno il loro debito pubblico”. Il premier italiano ritiene che “in questa fase non si chiede, ma si dà ai cittadini”. Data la situazione economica in tutta l’Unione europea, secondo l’ex capo della Banca centrale europea, “è difficile non cambiare il Patto di stabilità europeo in futuro”.

READ  Una grande operazione di salvataggio di uno storico tempio greco in Italia

Theodorus Andridis Sigilakis, Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *