Il Marocco è un modello in termini di transizione energetica (media italiani)

mer 6 aprile 2022 alle 11:08

ROMA – Il Marocco ha una visione “ambiziosa, realistica e lungimirante”, ed è “un modello per la transizione energetica”, hanno scritto i media italiani, “L’Opinione delle Liberta”.

Il quotidiano italiano indica che il Regno sta assistendo a grandi trasformazioni in molti settori grazie alla sua stabilità politica e sociale, che pone le preoccupazioni energetiche al centro delle sue priorità, rilevando che lo Stato sta scommettendo sulle energie rinnovabili e sull’idrogeno verde.

Il Marocco ha un progetto ambizioso e un grande piano di investimenti per l’idrogeno verde, con l’obiettivo di garantire uno sfruttamento ottimale di tutto il potenziale, sia per l’economia nazionale che per le esportazioni. Vedi piani run e decimali.

Per il periodo 2020-2030, il Regno si è prefissato l’obiettivo di utilizzare particelle verdi, in particolare idrogeno, ammoniaca e metanolo come materie prime industriali, esportare, soprattutto in Europa, ed esplorare giacimenti naturali.

Spiega che i piani dello stato per il periodo 2030-2040, per sviluppare i primi progetti economicamente sostenibili, per esportare combustibili liquidi sintetici e utilizzare l’idrogeno come vettore di accumulo di energia.

Secondo le stime dei media, questa enorme sfida potrebbe portare il Marocco tra i leader mondiali nella produzione di energia da fonti rinnovabili, sottolineando che il Regno è certo come un vero investitore nella transizione alle fonti rinnovabili.

Il quotidiano ha commentato che “i suoi sforzi, le sue distinte relazioni internazionali e la sua posizione strategica lo rendono un partner privilegiato”, rilevando che le relazioni tra Marocco e Unione Europea risalgono a più di cinquant’anni fa e sono regolate da strumenti di cooperazione multisettoriale.

Il bollettino scriveva che il Regno è un Paese strategico per l’Italia, rilevando che la cooperazione bilaterale è stata rafforzata attraverso un partenariato che ha stabilito più di cento accordi.

READ  Il suo programma pilota per le donne all'avanguardia nella tecnologia moderna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.