“I libri vuoti che ci svegliano”

Questa casa nasce nel 1986 da un’altra struttura, Antistatu,” Più militante, che ha scritto libri anarchici Dice l’editor Sarah Julia Brown. “ È ora di cambiare questo approccio, perché in Italia i tempi culturali e politici stavano cambiando. C’era bisogno di un nuovo progetto che includesse il pensiero anarchico e libertario, ma si estendesse anche ad altre materie come l’antropologia. »

Leggi il mondo per cambiarlo

I temi su cui si concentra Eleuthera, infatti, sono molteplici: dall’antropologia all’urbanistica, all’architettura, ma anche attualità, ecologia e cambiamento climatico. L’obiettivo, come ci ricorda Sarah Julia Brown, è quello di ” Dare un’interpretazione del mondo contemporaneo per poterlo cambiare », attraverso l’esercizio della critica radicale del potere e del principio di autorità.

Poi ci sono libri su grandi pensatori letterari come Kafka, Orwell e Camus”. Eretici per la loro capacità di Pensa fuori dagli schemi e dai una lettura comunitaria che illumina ancora oggi “.

Traduzioni, nuove versioni e riedizioni

Le edizioni di Eleuthera corrono su un duplice binario: introduce sicuramente delle novità, ma punta anche su ristampe di testi centrali per il loro valore culturale, ma attualmente esauriti. “Abbiamo appena ristampato un’eccezionale antologia d’attualità di Cornelius Castoriadis [La rivoluzione democratica, Eleuthera, 2022, NDR]Sarah Julia Brown spiega. Inoltre esso,L’ecologia della libertà Di Murray Bookchin, il titolo pubblicato per la prima volta nel 1986, Essential to Social Ecology, è apparso nella sua ventesima edizione.

In generale, ci sono 10/12 nuovi numeri e 10/12 ristampe all’anno (il catalogo contiene un totale di 458 libri) e il recente lavoro sulla nuova progettazione grafica ha portato a un aggiornamento significativo di molti libri.

READ  Vertice G20 sull'Economia Digitale in Italia: la Repubblica Democratica del Congo partecipa e rappresenta il continente

Le traduzioni occupano un posto importante:Traduciamo molto dal francese e dall’inglese“Dice Sarah Julia Brown. I principali editori in Francia da cui Eleuthera acquista libri sono Le Seuil e La Découverte ma anche PUF”.Ci scambiamo libri con L’Echappée. libro Stefano Boni,comodità del pensiero [sorti pour Eleuthera en 2019, NDR]EHa venduto 3000 copie in Francia in tre settimane‘, aggiunge.

distribuzione nazionale

I libri di Eleuthera si possono trovare in tutta la penisola, questa casa è distribuita dal più grande distributore italiano, Messaggerie Libri. Tuttavia, non ha una libreria dedicata, o le verrà aggiunto, come, ad esempio, l’editor Tamu e Alegre.

Mantiene comunque un rapporto privilegiato con molte librerie indipendenti, ad esempio una libreriaPunto di meritoA Trento e in BibliotecaMarco Poloa Venezia. Senza dimenticare uno dei loro principali partner,Edicola 518a Perugia (Umbria, Italia centrale), conosciuta come “spazio Libertà e rivoluzioneÈ inoltre associato a Emergenze Publishing.

Questo progetto è stato avviato nel 2016 da un gruppo di giovani che ha acquistato un’edicola all’ingresso del centro di Perugia. All’inizio vendevano riviste, poi iniziarono a fare una piccola collezione di libri, compresi quelli di Eleuthera. È una realtà culturale molto dinamica, e organizza anche molti progetti artistici.

Lavoro di gestione collettiva

Viene da chiedersi come sia possibile che un progetto così unico e coraggioso rimanga attivo in un momento in cui le condizioni sono più difficili per i professionisti dell’editoria, soprattutto per gli editori indipendenti – basti pensare all’aumento del costo della carta.

Attraverso il nostro fascicolo politico, non prendiamo aiuti di Stato, siamo un gruppo antipolitico“, conferma il direttore. Gestione collettiva e indipendente della casa editrice da parte di questi “libro artigianaleNon è cambiata nel tempo e ha raggiunto un delicato equilibrio economico.

READ  Face au Brexit, les ports régionaux se sont organisés

Libri come “processi culturali”

Galleggiamo nel mare, come quest’isola rossaSarah Julia Brown ha detto: E per illustrare i dettagli della nota economia del libro: a volte vengono pubblicati libri che vendono di più, come quelli di Marco Aime, per continuare a far sembrare i libri necessari e reali.processi culturali“.

L’economia dell’età della pietra(economia dell’età della pietra) di Marshall Sahlins, Scomparso dall’Italia dalla fine degli anni ’70, e avrebbe potuto essere pubblicato nel 2020 grazie a questo lavoro amministrativo collettivo.

È proprio necessario che il piccolo editore si unisca, collabori all’interno della casa editrice, ma si colleghi anche con altre case editrici che hanno un progetto politico e culturale simile, come dimostra anche la creazione di questo gruppo. stand, e il suo motto collettivo è anche una frase a Kafka: “Un libro non ha senso se non ci sveglia un pugno, un’ascia che frantuma il mare di ghiaccio che c’è dentro di noi.»

Crediti immagine: ActuaLitté, CC BY SA 2.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.