Hanno arrestato una banda che trasporta illegalmente migranti dalla Grecia all’Italia in barca

Hanno arrestato una banda che trasporta illegalmente migranti dalla Grecia all’Italia in barca

Arresto e smantellamento di membri di un’organizzazione criminale per il traffico illegale di migranti dalla Grecia verso l’Italia

Dopo aver utilizzato le informazioni dell’autorità portuale di Lefkada, l’autorità portuale di Corfù ha svolto un’operazione coordinata sotto la supervisione della direzione della sicurezza e della protezione delle frontiere marittime (DAPTHAS) del quartier generale della guardia costiera ellenica con la guardia costiera ellenica. Con l’obiettivo di smantellare un’organizzazione criminale attiva nel traffico illegale di stranieri, soprattutto dalla Grecia verso l’Italia.

In particolare, nelle ore mattutine di giovedì 24/06/2021, due cittadini locali di 69 e 35 anni e uno straniero di 37 anni sono stati arrestati per ruoli distinti come segue: Lo straniero di 37 anni ha trasportato immigrati da Atene a punto d’imbarco il 69enne si è poi imbarcato su una barca che stava guidando con l’aiuto del 35enne per portarli in Italia con l’obiettivo di realizzare un profitto per tutti.

Il motoscafo noleggiato dal 69enne è stato localizzato e immobilizzato dalle motovedette dell’Autorità Portuale di Corfù per trasportare (07) sette stranieri nell’area marittima di 5,8 miglia nautiche. a sud-ovest dell’isola di Mihraki. Il 35enne si trovava su un’altra imbarcazione I/F a Gouveia, Corfù, che era stata noleggiata da un 69enne nei giorni precedenti, come emerso dalle indagini sul caso in cui i migranti erano inizialmente imbarcati. Allo stesso tempo, il 37enne è stato individuato e arrestato nel porto di Corfù.

Durante il controllo dei bagagli dei sette immigrati sono stati trovati dieci (10) documenti di viaggio falsificati. È interessante notare che i residenti locali coinvolti hanno precedenti penali per atti simili e c’è il divieto di lasciare il Paese, mentre il 37enne non ha i documenti per la sua residenza nel Paese.

READ  Un uomo di 69 anni, scomparso da sei mesi, è stato ritrovato in fondo al porto

Da Δ.Α.Π.ΘΑ.Σ. Tutte le prove ottenute vengono valutate e viene indagato il coinvolgimento di persone non arrestate.

L’autorità portuale centrale di Corfù, che sta conducendo le indagini preliminari, ha sequestrato la nave I/F e il motoscafo, che saranno consegnati ai loro proprietari, cinque telefoni cellulari (05) e documenti falsi.

Leggi tutto newslettere notizie e newsletter legati al mare in boatfishing.gr

tag

Autorità portuale per i migranti di Corfù Gouveia Port Corfù Matraki Island

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *