Gli uccelli che diffondono più specie dei semi hanno migliori opportunità evolutive

Scienza Tra uccelli e piante nelle reti di dispersione dei semi (Thraupis sayaca). Credito: Rodrigo Gusmao” larghezza=”426″ altezza=”339″/>

Uno studio condotto presso l’Università di San Paolo e pubblicato in scienze Collega uccelli e piante nelle reti di dispersione dei semi (Thraupis sayaca). Credito: Rodrigo Gusmao

Oltre il 70% delle specie vegetali che producono fiori dipende dagli uccelli per disperdere i loro semi. Gli uccelli si nutrono di frutta di un’ampia varietà di piante diverse e le interazioni tra uccelli e piante danno luogo alla formazione di una serie di reti intricate.


Uno studio condotto presso l’Istituto di Scienze Biologiche dell’Università di São Paulo (IB-USP) in Brasile ha mostrato che la stabilità evolutiva di ogni Tipi di uccelli Dipende dalla posizione che occupa in queste reti, e aumenta in concomitanza con il numero e la centralità delle sue interazioni con un potenziale partner specie di piante e il numero di connessioni di rete che mantiene.

Lo studio è stato finanziato dalla São Paulo Research Foundation – FAPESP e pubblicato sulla rivista scienze.

“Le specie di uccelli che occupano posizioni più centrali nella rete e che hanno più collegamenti, tendono ad essere più stabili dal punto di vista della macroevoluzione”, ha detto Gustavo Buren, primo autore dell’articolo, ad Agência FAPESP.

Secondo Buren, stabilire questo legame tra le interazioni tra le specie e le loro dinamiche evolutive è stata una sfida importante perché ha richiesto l’analisi di due processi:seminare semi ed evoluzione — che si svolge su scale temporali molto diverse. La dispersione dei semi avviene ogni anno, mentre l’evoluzione si svolge nel corso di milioni di anni.

“Ci lavoriamo da quattro anni, combinando i dati su 468 specie di uccelli appartenenti a 29 reti di dispersione dei semi”, ha affermato. “Abbiamo dimostrato che maggiori sono i legami tra specie di uccelli e specie vegetali, maggiori sono le possibilità della loro evoluzione.

Più precisamente, maggiore è la stabilità evolutiva di una specie di uccelli, maggiori sono le nostre possibilità di osservare la sua importanza relativa nella rete di dispersione dei semi, misurata dal numero e dal modello di interazioni create dalle specie di uccelli.

“Le specie che occupano posizioni centrali nella rete hanno due caratteristiche importanti: o vivono più a lungo o appartengono a gruppi in cui molte specie si accumulano in un tempo relativamente breve, così che se una specie scompare, viene sostituita da molte altre simili”.

entro gli uccelli Originari del Brasile, esempi di specie longeve includono il ventre rosso (Turdus rufiventris) e Sayaca tanager (Thraupis sayaca).

“Qui sottolineiamo l’importanza dell’interazione con le piante per il successo evolutivo delle specie di uccelli, ma può essere vero anche il contrario nel senso che le piante che possono contare su più uccelli Oceano Per disperdere i loro semi più probabilità di riprodursi e sopravvivere. “Quando ci sono vertebrati dispersi, i semi possono essere trasportati a decine di miglia dalla pianta”, ha detto Boren.

Questo meccanismo è più intenso ed efficace nelle regioni calde e umide meno suscettibili ai cambiamenti stagionali. Non è un caso che i punti caldi della biodiversità animale e vegetale del mondo si trovino nella regione amazzonica della Colombia e nel sud-est asiatico.

Lo studio ha raccolto dati ambientali, modelli matematici e computazionali e strumenti analitici derivati ​​da complesse analisi di rete. Gli altri autori sono Paulo Guimarães Jr. e Thiago Quintal.


Le specie di uccelli centrali delle reti di dispersione dei semi hanno lignaggi evolutivi stabili


maggiori informazioni:
Gustavo Burin et al, La stabilità macroevolutiva predice i modelli di interazione delle specie nelle reti di dispersione dei semi, scienze (2021). DOI: 10.1126 / science.abf0556

la citazione: Gli uccelli che disperdono più specie di semi hanno migliori possibilità evolutive (2021, 11 agosto) Estratto l’11 agosto 2021 da https://phys.org/news/2021-08-birds-disperse-seed-evolutionary-chances.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento leale a scopo di studio o ricerca privato, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

READ  Un missile nucleare che potrebbe viaggiare su Marte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *