Gli incidenti cardiovascolari scoperti cinque anni fa

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] La medicina raggiunge la fantascienza?
Alcuni recenti progressi della medicina possono ricordarci ciò che si può leggere o vedere nei libri o nei film di fantascienza.

me’Arteriosclerosistenosi o ostruzione arterieè una grave malattia che può causare, tra l’altro, a infarto miocardico. I medici possono immaginare placche aterosclerotiche Per valutare la gravità mediante angiografia con tomografia computerizzata. Tuttavia, non possono utilizzare questa tecnica regolarmente perché la traduzione deve essere eseguita da un professionista e richiede fino a mezz’ora.

ricercatori da Cedars Sinai Medical CenterNegli Stati Uniti è stato sviluppato un file intelligenza artificiale Per analizzare i risultati dell’angiografia con tomografia computerizzata in cinque o sei secondi. Lo strumento descritto nel registro La Lancet Salute Digitalesarà in grado di prevedere Rischio di infarto Fino a cinque anni in anticipo.

Forte rapporto con esperti umani

I ricercatori sono stati formati la loro intelligenza artificiale Per conoscere i dipintiArteriosclerosi Con un database contenente immagini angiografiche TC di 921 pazienti. Hanno quindi testato il loro strumento su immagini di diverse centinaia di pazienti e hanno ottenuto una correlazione molto forte (r = 0,922, p <0,0001) con esperti umani sulla quantità totale di placche misurate.

I ricercatori hanno quindi stabilito una soglia per le placche aterosclerotiche per separare i pazienti in due gruppi, quelli che avevano un rischio basso o alto di infarto entro cinque anni. Hanno convalidato i loro risultati su 1.611 diversi pazienti che hanno preso parte a uno studio chiamato Scot-Heart e sono stati in grado di prevedere correttamente il loro rischio. Attacco di cuore. I ricercatori hanno affermato che sono necessari ulteriori studi, ma utilizzando il loro strumento e la semplice angiografia con tomografia computerizzata, possono prevedere se una persona è a rischio. Attacco di cuore E quando è probabile che lo farai?

Interessato a quello che hai appena letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.