Completata l’esercitazione quadrupla “EUNOMIA-2/2021” nelle acque di Cipro – Veterani | questioni nazionali

Nell’ambito dell’esercitazione quadrupla (esercitazione Quad) denominata “EUNOMIA-2/2021” (4-7 ottobre 2021), si è svolta oggi la Giornata dei Visitatori Illustri (DV-Day) con la partecipazione del Comandante della Guardia Nazionale Tenente Generale Democritus Zervakis, Ambasciatore di Francia presso la Repubblica di Cipro (JD) Kuwait, Sig.ra Salina Grenier Catalano, Comandante Operativo delle Forze Francesi Mediterranee, Ammiraglio Jean-Emmanuel Roux de Luz, Capo di Stato Maggiore Generale dell’Hellenic Difesa Nazionale, Antiptera e Addetti alla Difesa dalla Francia e dall’Italia in KD, come rappresentanti dei quattro paesi partecipanti (Cipro, Grecia, Francia e Italia) Facendo esercizio.

Gli onorevoli visitatori, che si sono imbarcati sulla fregata (F/G) della Marina greca, hanno avuto l’opportunità di assistere a diversi scenari dell’ultima fase dell’esercitazione, in mare nell’area offshore a sud di Limassol, in cui si è svolto il galleggiamento e il volo . Partecipa in 4 paesi. Durante l’esercitazione “EUNOMIA-2/2021” sono stati esaminati elementi relativi alle operazioni di volo, interdizione marittima e operazioni di ricerca e soccorso (ED), minacce asimmetriche, incendi di superficie, nonché antiaerea – antisommergibile. Attività commerciale.

In particolare, mentre conducevano cose didattiche per la fase finale, hanno partecipato con la squadra sottomarini della Guardia Nazionale F/G FS ACONIT, F/G KOUNDOURIOTIS, l’italiano F/G ITS LIBECCIO, con elicotteri organici, nonché PATH IOANNIDIS.

In termini di media aeronautici, un elicottero AW-139 della Guardia Nazionale ha partecipato alla fase finale nello scenario ED con FS ACONIT, coordinato dal Centro di coordinamento di ricerca e salvataggio, oltre a due coppie di aerei RAFALE Fighter e F-16 , dell’aeronautica militare francese (PA) e dell’autorità palestinese in Grecia, rispettivamente.

Lo svolgimento dell’esercitazione “EUNOMIA”, per il secondo anno consecutivo, dimostra l’intento e l’impegno collettivo dei quattro paesi ad avere una presenza aerea congiunta nella regione del Mediterraneo orientale al fine di attuare il diritto internazionale del mare (UNCLOS ), rafforzare e mantenere la sicurezza e la stabilità e tutelare la libertà di navigazione.

READ  Dodecaneso dall'antichità all'integrazione della cucina, ai viaggi e ai viaggi

Al termine della fase finale, il comandante ha ricevuto gli equipaggi che hanno partecipato all’esercitazione e ha consegnato a F/G KOUNDOURIOTIS targhe commemorative ai rappresentanti dei paesi partecipanti. Nel suo breve saluto, si è congratulato con i partecipanti e ha osservato che l’esercitazione a livello regolare e operativo ha contribuito ad aumentare l’interoperabilità tra Marina e Aeronautica, nonché la capacità di coordinare azioni congiunte in acque internazionali, attraverso la progettazione e l’attuazione di una vasta gamma di operazioni di volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *