4 consigli per rendere il tuo capo più coraggioso

4 consigli per rendere il tuo capo più coraggioso

Abbiate il coraggio di dare un feedback al vostro manager

Dare feedback è nutriente. Questa pratica è essenziale per qualsiasi manager, ma meno dipendenti lo fanno con il proprio capo! Un manager è prima di tutto un essere umano, e se sbaglia, incontra il sospetto…” Per avanzare e crescere anche lui ha bisogno del feedback dei suoi collaboratoriMargo Rambert, giornalista presso psicologia e autore Registi, osate essere coraggiosi! La guida per trovare il posto giusto (Voiberto). Il management è una professione formidabile ma stimolante, che si impara ogni giorno. Ciò significa interrogarsi regolarmente e accettare polemiche e critiche. »

Consiglio di Margot Rambert: Il manager è disponibile quanto chiunque altro abbia bisogno di essere riconosciuto. Pensi che abbia scosso l’ultimo caso? Mi congratulo con lui! Siete orgogliosi di ciò che avete realizzato insieme? Dillo! Sostienilo e difendilo quando necessario. Osate anche dargli note negative: spiegategli, ad esempio, che i vostri incontri possono essere migliorati per essere più efficienti, o che questo progetto aggiuntivo è impossibile da accogliere… In tutti i commenti, mantenete obiettività, onestà e costruzione.

Digli le tue esigenze

Abbiamo tutti aspettative e modi di lavorare diversi. Il tuo capo non può indovinarlo a meno che tu non glielo spieghi. Hai bisogno di più indipendenza, più flessibilità, supporto o anche di lavorare su un nuovo progetto per ritrovare la tua motivazione che si è esaurita? Vuoi lavorare da remoto o sviluppare? È tempo di dirlo.

Consiglio di Margot Rambert: Tieni presente che arrivi con soluzioni, non di scaricare un torrente di problemi sul tuo capo. Puoi anche adottare il metodo OSBD, dallo psichiatra Marshall Rosenberg. Si basa su quattro passaggi. Primo, osservazione: enunciare i fatti oggettivamente. Poi la sensazione: spiega come ti senti. Poi il bisogno: mostrarlo. E infine, la richiesta: esprimerla in modo chiaro e positivo.

READ  Per la prima volta è stata scoperta acqua sulla superficie di un asteroide nello spazio

Abbiate il coraggio di suggerire le vostre idee

Suggerire idee e partecipare a determinate decisioni è ciò che dà senso al nostro lavoro. Credi in un’idea? Difendila, anche se esce dai limiti. Vuoi testare un nuovo metodo o processo operativo? Suggeriscilo al tuo manager. Hai una visione diversa di tutta la tua squadra? esprimerlo. L’intelligenza collettiva nasce nella diversità delle opinioni. ” Un manager non può essere coraggioso da solodice Margot Rambert. Il coraggio è contagioso: siamo più coraggiosi se siamo circondati da persone coraggiose! »

Consiglio di Margot Rambert: Hai paura di esprimerti? Chiediti cosa potrebbe esserci di peggio se intervenissi. E soprattutto quali sono le conseguenze per te del silenzio.

Non rinunciare al rapporto con il tuo capo

Le relazioni professionali non sono un fiume lungo e calmo. Succede che diventa tesa e si deteriora, il nostro manager si arrabbia, ci delude, ci mette pressione. Tutti abbiamo già denunciato il nostro presidente. ” Gestire il proprio capo significa avere il coraggio di non lasciare mai che la situazione si deteriori. Ciò che non viene detto non solo degrada i compromessi, ma anche la fiducia, la motivazione e il rispetto di sé C’è una situazione che ti infastidisce o che ti infastidisce? Dovrai discuterne con il tuo manager.

Consiglio di Margot Rambert: Se ti senti sopraffatto dai tuoi sentimenti, ritarda la conversazione. Durante questo, aiutati con la comunicazione non violenta: esprimi i tuoi sentimenti in I, senza giudicare il tuo manager o generalizzare. Attieniti ai fatti sul tuo lavoro. Non dire le cose a metà, spiega bene come ti senti, quale situazione provoca in te un simile comportamento. Esprimi le tue esigenze e cosa ti aspetti dal tuo manager.

READ  Un razzo spaziale è così pericoloso?

Per più

leggeree Registi, osate essere coraggiosi! La guida per trovare il posto giusto (Vuibert), di Margaux Rambert. Grande indagine sul coraggio manageriale con decodifica e consigli di professionisti del management, testimonianze di capi e manager, ma anche dipendenti e consigli su come affinarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *