Sono iniziate le vaccinazioni anche in Italia Ambiente e Scienza DW

Il processo di vaccinazione è iniziato anche in Italia. Il camion che ha consegnato le prime 9.750 dosi di vaccino Pfizer dal Belgio è arrivato ieri sera a Roma. Sarà ora distribuito in varie regioni del Paese, in collaborazione con l’esercito. Il vaccino sarà mantenuto a temperature estremamente basse presso l’aeroporto militare di Pratica di Mare, una regione costiera a 25 chilometri da Roma.

La vaccinazione degli italiani dovrebbe essere completata entro la fine del 2021

Domani cinque medici, infermieri e ricercatori saranno vaccinati nella capitale italiana, presso l’Ospedale Malattie Infettive Lazaro Spallanzani. Un messaggio simbolico della necessità di tutelare chi combatte costantemente il virus, essendo in prima linea. A gennaio sarà data urgente priorità ai medici, al personale infermieristico e agli anziani delle case di cura. Il presidente della Repubblica Mattarella ha detto che sarà vaccinato, come ha fatto il premier Giuseppe Conte, ma nessuna data è stata annunciata.

Secondo il programma fino ad ora, si prevede che la vaccinazione degli italiani sarà completata entro la fine del 2021, vista la possibilità di utilizzare gruppi di altre aziende, non solo Pfizer. Molti commentatori, ovviamente, stanno già segnalando alcuni problemi: perché perdeE il In pratica, il personale medico e infermieristico necessario per poter ottenere le vaccinazioni non è stato ancora assicurato.

Allo stesso tempo, molti affermano che non è del tutto certo che le promesse e gli annunci saranno ancora mantenuti. Basti pensare che a causa di problemi burocratici e lunghi ritardi in Italia, la vaccinazione contro l’influenza stagionale non è ancora stata completata. Infine, tutti sperano che non ci sarà una “terza ondata” di contagi a gennaio, perché qualcosa del genere renderà la situazione ancora più difficile.

READ  Anche a 300 euro, la multa maschera in Grecia è tra le più alte d'Europa

Theodorus Andridis Segilakis, Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *