Qualificazioni a Monza: Tactical Poker dai rivali della Coppa del Mondo | MOTORE AUTO E SPORT

Ora ogni Gran Premio fino alla fine della stagione è poker tattico. Mercedes e Red Bull coordinano tutto con i loro piloti di punta Lewis Hamilton e Max Verstappen. Anche a costo di sacrifici per Valtteri Bottas e Sergio Perez.

La qualificazione al GP d’Italia è stata un gioco di tattica, anche se era solo un obiettivo di tappa in vista della gara. Lo sprint tra i due non rovina solo il programma. Altre leggi si applicano anche alla strategia complessiva. Mercedes e Red Bull hanno gli occhi solo sui loro due contendenti alla Coppa del Mondo.


Tutto ciò che migliora la tua posizione di partenza determina il programma. Anche se i secondi Valtteri Bottas e Sergio Perez devono fare sacrifici. Oppure cambiare il motore peggiora le tue possibilità in gara. È stato il turno di Perez a Zandvoort. Adesso a Monza tocca a Bottas.


La lotta per il campionato è oscurata dalla necessità per Hamilton e Verstappen di introdurre anche un quarto motore nel sistema ad un certo punto della stagione. In linea di principio, può essere qualsiasi razza. Se uno dei due favoriti si mettesse in difficoltà e non si qualificasse al solito posto, sarebbe un invito. Allora il danno è minore.


A Monza, al momento, nulla lo suggerisce. Hamilton inizia lo sprint sabato secondo, Verstappen terzo. Davanti a loro c’è Valtteri Bottas con un motore nuovo. Il finlandese era anche a corto di unità di addestramento. La Mercedes voleva portare un nuovo motore nella piscina dei finlandesi a Spa, ma ha dovuto interrompere l’operazione perché c’erano problemi con l’installazione.

READ  Lazio-tamponi, il laboratorio: "Noi, come la Uefa, abbiamo riportato positività"

xpb

Le due migliori squadre si sono osservate a Monza.

4° posto possibile per Bottas

Il primo trimestre era appena iniziato quando il commissario per la tecnologia della FIA Jo Bauer ha inviato il messaggio che Valtteri Bottas avrebbe ottenuto un quarto motore, turbocompressore, MGU-K e MGU-H. Il cambio di motore non è stato del tutto volontario.


Alla fine della prima sessione di allenamento, gli ingegneri Mercedes hanno scoperto alcuni dati sospetti e hanno quindi deciso di rimuovere il motore e sostituirlo con una nuova unità. L’ingegnere capo Andrew Shovlin ha spiegato: “Durante l’intervallo tra le sessioni di allenamento, non abbiamo avuto tempo infinito per indagare sulla causa, ma abbastanza tempo per prepararci allo scambio. Ciò significa che l’unità di scambio era già completamente preparata in garage. Altrimenti. non ce la farai in due ore e mezza Dopo che Hamilton ha perso un motore a Zandvoort a causa della vecchiaia, la cautela in Mercedes ora è particolarmente grande.


Per Mercedes questo significa limitare i danni nonostante o in ragione della superiorità delle due vetture. A seconda di quale lato stai guardando la procedura. Bottas deve solo scontare la penalità per il posto di partenza domenica e partire alle spalle. Sabato beneficerà ancora della pole del venerdì.


Il finlandese può supportare Hamilton nella lotta contro Verstappen e aiutare la sua squadra a ottenere cinque punti per il conto della squadra nello sprint. E secondo la valutazione degli strateghi, domenica è ancora in grado di finire quarto. Una previsione sul podio sembra troppo audace: “Dovrebbe superare le due McLaren e qui sono dannatamente veloci”.

READ  Germania, un'auto si precipita tra la folla a Treviri: 5 morti, c'è anche un bambino di 9 mesi. L'autista si è fermato: è un tedesco di 51 anni

Valtteri Bottas - GP d'Italia 2021

xpb

Valtteri Bottas ha rubato la scena a Hamilton e Verstappen.

Red Bull ha aumentato il carico aerodinamico

Mercedes è stato sorpreso da se stesso. Ci aspettavamo di essere davanti alla pista ad alta velocità, ma non con un vantaggio così grande. Verstappen era a 0,411 secondi da Bottas e 0,315 secondi da Hamilton. Con i piccoli spazi in più, è molto legno.


In qualifica, la Red Bull ha reagito al risultato del primo allenamento. La superiorità delle Frecce d’Argento era già evidente. La Red Bull aveva puntato tutto sulla velocità massima, in rettilineo era veloce come la Mercedes, ma perdeva pesantemente in curva, soprattutto Ascari e Parabolica.


Questo è il motivo per cui la pressione di contatto sull’alettone posteriore è stata notevolmente aumentata prima delle qualifiche per dare a Verstappen una vettura con cui ha più fiducia nelle curve. L’olandese ha poi perso due decimi nel primo settore, ma ha colmato il gap nei settori due e tre.


La Mercedes ha comunque vinto nelle chicane e nelle curve. Un po’ meno che al mattino. Dobbiamo ancora tenere d’occhio la McLaren, avverte Marko. “Sono un pericolo nel primo giro. Se siamo davanti a loro dopo, dovrebbe essere in grado di tenere Max dietro”.


Max Verstappen - GP d'Italia 2021

xpb

La Red Bull è più indietro della Mercedes a Monza del previsto.

Doppia sfortuna per Perez

Bottas e Perez hanno dovuto svolgere il ruolo di datori di veglia per i loro compagni di squadra. Chi riesce a nascondersi dietro un’altra macchina vince a Monza dai quattro ai sei decimi. “Più indietro nel gruppo e più auto davanti a te, più forte è l’effetto scia”, ha dichiarato Helmut Marko, direttore sportivo della Red Bull.

READ  Foot - Euro - Italia - Marco Verratti (PSG) non sarà pronto per l'inizio dell'Euro con l'Italia


Al primo tentativo in Q3, Bottas è stato il motore trainante. E pagato per questo. Il finlandese era solo al 5° posto, al secondo tentativo la Mercedes ha giocato più abilmente e ha portato le sue due vetture fuori dai box terzi dall’ultimo e penultimo. Questa volta, anche Bottas ha avuto una veglia. Una Ferrari ha inconsapevolmente giocato un cavallo di battaglia. Bottas ha subito conquistato la pole position dal capitano della sua squadra.


Verstappen non poteva più contrastare. Questa volta la Red Bull ha commesso l’errore di lasciare che i suoi due piloti guidassero il campo. “Non volevamo essere coinvolti nei giochi di altre persone e stabilire il nostro ritmo”, ha detto Marko.


È stato doppiamente stupido per Perez. Durante il primo test, mentre il treno Red Bull era ancora in mezzo alla folla, aveva usato le gomme sulla vettura. “Erano due decimi e mezzo.” Con il secondo su gomme morbide e fresche, non ha avuto scia. “Mi è costato quattro decimi. Almeno il messicano ha ricevuto molti elogi da Marko: “Ecco perché abbiamo prolungato il suo contratto. Perché è un vero giocatore di squadra”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *