Muore all’età di 59 anni il DJ italiano Claudio Cucolotto

DJ Claudio Coccoluto nel 2018 – Sanita – Wikimedia – CC

Il DJ italiano Claudio Cucolotto, famoso nel panorama della musica elettronica mondiale, è morto martedì a Cassino (sud), per una grave malattia. Aveva 59 anni.

Il ministro della Cultura italiano, Dario Franceschini, ha elogiato questo “eroe della scena creativa italiana e internazionale che, attraverso le sue battute pionieristiche e la sua musica, ha fatto ballare intere generazioni di giovani”. Il sindaco di Roma Virginia Raggi ha reso omaggio “alla grande artista che da più di 40 anni ha contraddistinto la storia della musica da ballo in Italia, Europa e nel mondo”.

Passione per la giovinezza

All’età di 13 anni, Claudio Cucolotto ha iniziato a fare il DJ nel negozio di ferramenta di suo padre a Gita, una città di mare a metà strada tra Roma E Napoli. Coccoluto è stato il primo DJ europeo al Sound Factory Bar di New York a mixare la sua varietà di musica elettronica, che lui stesso chiamava “Underground”.

Nel suo popolare spettacolo Coco Alla stazione radio italiana Radio Deejay, ha mixato dal vivo mentre parlava ai suoi ascoltatori. Negli anni ’90, l’eco dei brani dei nightclub era sul suono dei suoi più grandi successi: Fallo conE il AfromarslightE il Mind Melody 3.0.2 aggiornamento

https://youtube.com/watch?v=ZXWvqlFBv3Y%3Frel%3D0

Rilasciando il suo ultimo album, una serie di 14 canzoni intitolate Imusicselection5 – Phenyl Cardioid, Datato giugno 2008.

Articolo originale pubblicato su BFMTV.com

READ  L'Irlanda esclude la vittoria dell'Italia della sua prima vittoria nel torneo 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *