Medici ospedalieri in sciopero in Gran Bretagna, provvedimento radicale per le carceri in Italia

Medici ospedalieri in sciopero in Gran Bretagna, provvedimento radicale per le carceri in Italia

Pubblicato

Durata video: 2 minuti.

FRANCEINFO
Articolo scritto da

Come ogni giorno, il telegiornale delle 23:00 fa il giro dei telegiornali trasmessi dai canali televisivi europei. Lunedì 14 marzo c’è l’Eurozapping.

In Gran Bretagna i medici ospedalieri si stanno a loro volta disimpegnando. Uno sciopero storico dei giovani medici ospedalieri che si ritrovano per strada per tre giorni. Pagati appena 15 euro l’ora all’inizio della loro carriera, crollano. “Ogni giorno è una battaglia. Ho dovuto ridurre le mie ore a causa del burnout. E ora non posso più pagare il mutuo”, testimonia un manifestante. Questi medici costituiscono oltre il 40% del personale medico negli ospedali del Regno Unito. Stimano di aver perso un quarto del loro stipendio dal 2008.

Detenuti stranieri rimandati nel loro paese di origine in Italia?

In Italia biglietto di andata e ritorno per detenuti albanesi e rumeni. Una soluzione allo studio per alleggerire le carceri sovraffollate. Un membro del governo di Giorgia Meloni spera di poter contare su un accordo bilaterale per il rimpatrio dei prigionieri stranieri. Un provvedimento a cui i detenuti non hanno potuto opporsi.

READ  Ronaldo al Man Utd, "Viva il Re", dice la stampa italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *