Le ricompense alternative F1 2021 di PlanetF1 per una stagione pazzesca

Con piccole cose come i Campionati Piloti e Costruttori definiti, è il momento di distribuire le ricompense davvero importanti…

partendo da…

Notevoli contributori a Netflix: Toto Wolff, Christian Horner e Michael Massey

Iniziamo con uno per il quale non siamo riusciti a scegliere un vincitore perché tutti e tre se lo meritavano totalmente.

Senza dubbio la prossima stagione di Drive to Survive di Netflix sarà enorme a causa dell’emozionante lotta per il titolo tra Lewis Hamilton e Max Verstappen nel 2021, ma qualcosa ci dice che i piloti non saranno il momento clou.

Questo perché gli scontri tra i capi della squadra Red Bull e Mercedes e con il direttore di gara Michael Massey sono stati un sogno diventato realtà per un reality show.

Horner Wolf ha scambiato colpo dopo colpo, insulto dopo insulto, e le cose sono diventate più tossiche e personali con il progredire della stagione, mentre Massey li ha fatti arrabbiare di più con le sue decisioni, a volte discutibili.

Personalmente, ci piacerebbe vedere le cose calmarsi tra tutte le persone coinvolte l’anno prossimo e sentire che tutto è sfuggito di mano nel 2021, ma sai solo che Netflix si è leccato le labbra per tutto il tempo. Mentiremmo se dicessimo che non siamo entusiasti di vedere cosa faranno con tutto questo.

Miglior numero commedia: Yuki Tsunoda

Ci sono stati molti piloti che ci hanno fatto ridere molto quest’anno, inclusi i soliti sospetti di Daniel Ricciardo, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, ma nessuno l’ha fatto più del debuttante Yuki.

È diventato chiaro molto presto nel 2021 che era solo il personaggio mentre riempiva la ciotola del giuramento di messaggi radio per una squadra un po’ arrabbiata nel secondo turno di Imola, pronunciando l’ormai famosa linea “f*”. ** Paradiso del traffico.

READ  Partita Inghilterra-Italia: risultati di rugby del Sei Nazioni - Streaming in diretta!

Era un segno delle cose a venire mentre l’uomo AlphaTauri continuava a intrattenere il suo vocabolario per il resto della stagione, sia alla radio della squadra che parlando con la stampa. Uno dei momenti salienti alla fine della campagna è stato quando ha detto che prima di trasferirsi in Italia era “solo una star pigra” che giocava alla PlayStation tutto il giorno. Raggiungere questo tipo di élite non è mai stato un atleta prima.

Potrebbe non essere stata la sua migliore prima stagione sportivamente, ma ha comunque lasciato il segno nello sport. Eravamo preoccupati che la griglia sarebbe diventata un posto meno divertente con Kimi piegato, ma finché Yuki continuerà a restare, pensiamo che staremo bene.

Miglior giocatore: Antonio Perez Garibai

Alcuni dei padri dei piloti come Lawrence Stroll e Jos Verstappen sono in rete tutto l’anno, ma il padre di Checo ha fornito più intrattenimento di loro in poche ore.

Era, con quasi tutti i fan presenti, a guardare suo figlio cercare di diventare il primo pilota messicano a salire sul podio nel suo paese d’origine, e quando il pilota della Red Bull lo fece, Antonio divenne forse l’uomo più felice del mondo.

Chaque aperçu de lui après la course était réconfortant, du gros câlin au vieil ours qu’il a donné à son fils lorsqu’il agité le drapeau mexicain lors des célébrations du podium, frappuri le que no grandad come mai prima d’ora. Se non ti mettono una lacrima di gioia negli occhi, sei morto dentro.

READ  Centinaia di uccelli muoiono a Roma a causa dei fuochi d'artificio, gli attivisti per i diritti degli animali descrivono come `` massacro ''

Una delle cose che vorremmo di più accadesse nel 2022 è che Checo vinca la sua gara di casa, solo per vedere la reazione di Antonio. Dato che era pieno di orgoglio e felicità dopo essere arrivato in P3, siamo sicuri che sarà qualcosa.

Miglior storia di intrusi: Paul Ricard

Tutti amiamo una storia di intrusi e la stagione 2021 ne ha viste tante, come la vittoria di Esteban Ocon e la doppietta della McLaren a Monza. Tuttavia, niente di tutto ciò può essere considerato scioccante come l’incapacità del Paul Ricard di ottenere una brutta gara.

L’intrattenimento è stato così scarso, a dir poco, da quando il circuito è entrato a far parte del calendario nel 2018, che non pensavamo nemmeno che l’incredibile campagna 2021 potesse darci una buona gara lì. Oh, quanto ci sbagliamo.

Non solo la suddetta gara è stata davvero buona, è stata fantastica e azzeccata con i migliori della stagione. Max Verstappen ha passato Lewis Hamilton per vincere solo un giro prima, Sergio Perez ha passato Valtteri Bottas per il podio finale poco prima, e ci sono stati dei bei calci a centrocampo. Ad essere onesti, non potevamo credere ai nostri occhi.

Il Gran Premio di Francia 2021 è una storia di speranza per tutte le piste che negli anni sono state un po’ brutte; Se Paul Ricard poteva essere così bravo, perché non dovrebbero? Riportiamo il Gran Premio d’India…

Best in Look: The Gulf McLaren

L’elenco dei nominati era pieno di McLaren, Daniel Ricciardo e Zach Brown che sono stati visti per i propri vestiti ad Austin e sul campo da golf, ma alla fine hanno perso una delle auto più belle che lo sport abbia mai visto.

READ  Vienna: Tolleranza vaccina i clienti - offre servizi gratuiti!

Potrebbe sembrare un po’ ridondante, ma puoi davvero guardare la decorazione della baia che usavano a Monaco e dirci il contrario? Non intendevo quello. Ci siamo innamorati di lui quando lo abbiamo visto per la prima volta e lo amiamo ancora oggi.

Era destinato a fare la storia per quanto buona fosse la squadra, vista la sua bellezza, ma era ancora più famosa in quanto Lando Norris riuscì a conquistare il podio in gara, smentendo definitivamente l’argomento. Il fegato è unico perché è una distrazione.

Resta solo da ringraziare le persone che lo hanno progettato e il team per la decisione di implementarlo. Possiamo recuperarlo l’anno prossimo, per favore?

Le più brutali di DNF: le cuffie Toto Wolff

Ogni stagione produce una serie di gare dolorose in un giorno, e non è stato diverso nel 2021. Tuttavia, nessuna è stata più rattristata dalla scomparsa degli auricolari pro-Toto Wolff.

Nel penultimo round della stagione, ne avevano passate tante, ospitando i loro messaggi utente spesso surreali a Michael Massey, come quando stava scrivendo un’e-mail al direttore di gara a Silverstone ed è sopravvissuto. I denti quando venne l’austriaco quasi si impedirono di schiacciarli a Baku.

Sfortunatamente per loro, non è riuscito a trattenersi di nuovo quando Verstappen e Hamilton si sono incontrati nel penultimo round, gettandoli in una tale furia che i poveri non hanno avuto la possibilità di sopravvivere.

Tra i lati positivi, hanno evitato di essere completamente devastati quando ha sbattuto Massy alla fine della stagione, e il colpo finale dell’Arabia Saudita è stato molto divertente da guardare al rallentatore. Dopo RIP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *