le crociere riprendono con rigide restrizioni sanitarie

le crociere riprendono con rigide restrizioni sanitarie

Inserito

FRANCIA 2
Articolo scritto da

In Italia le navi da crociera si preparano a riprendere il mare dopo una sosta forzata a causa del Covid-19. Il giornalista Alban Mikoczy fornisce un aggiornamento per la 13 Ore di France 2 dal porto di Savona, nel nord-ovest del Paese.

Le crociere in barca riprenderanno in condizioni di massima sicurezza dopo un lungo periodo di fermo a causa dell’epidemia di Covid-19. In Italia, nel porto di Savona, nel nord-ovest del Paese, un transatlantico si prepara a partire, sabato 1 maggio. “Su questa barca si possono prendere in genere 6.500 viaggiatori, 1.200 per questa crociera di recupero, vale a dire pochissimo.“, spiega il giornalista Alban Mikoczy per la 13 Ore di Francia 2.

I partecipanti sono stati ampiamente testati, la prima volta 48 ore prima della partenza, una seconda volta questa mattina anche in porto. E poi si fa tutto al minimo, ci saranno pochissime escursioni, i passeggeri staranno insieme, c’è l’allontanamento sociale, l’uso di una maschera … Tante regole che mirano a rassicurare“, continua il giornalista. Il mondo delle crociere è stato fortemente influenzato dalla pandemia. L’anno scorso l’85% dell’attività è stata annullata. Il settore resta importante in Europa: impiega oltre 300.000 persone. “Questo è il motivo per cui le compagnie di crociera, i grandi gruppi, non possono permettersi di mancare di nuovo“, conclude Alban Mikoczy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *