Italia: in Sicilia, un lago completamente prosciugato durante la notte

l’essenziale
Una diga situata in provincia di Enna in Sicilia conteneva più di due milioni di metri cubi d’acqua il 1 ° maggio. A partire dal 25 maggio, il fondo del serbatoio è completamente asciutto. È stata aperta un’indagine interna per scoprire le cause di questa siccità.

È un vero disastro ambientale quello che si sta verificando in Sicilia! Il lago Sciaguana, un ex invaso artificiale poteva, pochi giorni fa, contenere più di 11 milioni di metri cubi, per un’altezza di 42 metri. Tutti al centro dell’isola, un luogo “a comprovato rischio di desertificazione”, ricorda Ennio Bonfanti, presidente del Wwf. Ma negli ultimi giorni il lago non è stato altro che una distesa di fango secco, popolato di pesci morti. .

Lago Sciaguana ai primi di maggio
Google Street View

È in corso un’indagine

Per il momento nessuno ha una spiegazione per questo fenomeno: la regione siciliana spiega di non comprendere questa scomparsa dell’acqua. “Le paratie sono state rotte per circa un anno”, ha detto un operaio della diga Fanpage.it. Un tramezzo serve per regolare l’acqua all’interno dei laghi artificiali: quando si apre, l’acqua scorre. In questo caso l’acqua entra nel corso di un vecchio flusso. “In circa un anno sono andati persi sette metri di acqua dolce”, continua il dipendente.

“E ‘in corso un’indagine da parte degli uffici dell’Assessorato Acque e Rifiuti. Avviato un procedimento per verificare le responsabilità per lo svuotamento dell’invaso della diga di Agira”, ha detto il consigliere regionale per l’energia Daniela Baglieri

READ  I piccoli segreti lussemburghesi di Kering, il gigante del lusso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *