Il volo finale del razzo Ariane V completerà una marcia quasi perfetta

Il volo finale del razzo Ariane V completerà una marcia quasi perfetta

Il volo di addio del bombardiere Ariane 5 arriverà a metà giugno 2023. Arriverà al termine di un’intera carriera operativa di quasi 27 anni.

Ecco fatto: Aryan 5 sta per lasciare definitivamente il palco. Il 16 giugno 2023, l’emblematico razzo spaziale europeo decollerà un’ultima volta dalla Guyana francese per la sua missione finale. VA261, nome in codice di questo volo, sarà il punto di arrivo di una carriera operativa iniziata ventisette anni fa. Il sequel sarà scritto con Ariane 6, che è atteso da tempo.

Ariane 5 effettuerà il suo volo di addio a favore di due satelliti: uno militare, con Syracuse 4B (Military Communications, per la DGA – Direzione Generale delle Armi) e uno civile, con un dimostratore tecnologico Heinrich-Hertz. Per un po’, Ariane 5 avrebbe potuto concludere la sua avventura con la missione JUICE, ma il programma è stato cambiato.

Inizi difficili, prima di una carriera impeccabile

La carriera dell’Ariane 5 è stata quasi impeccabile, ma è iniziata male nel 1996. Il suo primo volo è stato segnato fallire. In questione, un malfunzionamento del computer ha provocato un repentino cambio di rotta per il giocatore. Un’esplosione è seguita trenta secondi dopo il decollo dalla Guyana.

Il volo successivo, previsto un anno dopo, non ha corretto tutte le carenze di Ariane 5. La missione è andata meglio, ma è considerata un parziale fallimento. È stato notato che Coppia eccessiva durante l’intervento dello stadio principale raffreddato “, secondo risultato dell’indagine Condiviso nell’aprile 1998.

Fino all’inizio degli anni 2000, Ariane 5 ha avuto due ulteriori difficoltà, una nel 2001 (guasto parziale) e una nel 2002 (guasto completo). Successivamente, Ariane 5 rimarrà impeccabile fino al 2018, quando verrà determinata una deflessione finale moderata. I risultati delle regate sono stati soddisfacenti: su 115 voli, 110 sono stati successi, con un tasso di affidabilità del 95,6%.

READ  Affollata nello spazio? La Stazione Spaziale Internazionale ha eluso più volte i detriti dei satelliti cinesi | muschio | Satellite SpaceX | stazione spaziale cinese
Lancio di Ariane 5. // Fonte: ESA/CNES/ARIANESPACE – Video ottico CSG, P. Baudon, 2010

I ventisette anni di attività hanno visto cinque diverse versioni di questo lettore.

Il primo si chiamava 5G (per la quinta generazione, niente a che vedere con il 5G) ed è stato utilizzato dal 1996 al 2006. Il 5G+ esisteva nel 2004. Tra il 2005 e il 2009, e tra il 2008 e il 2018, c’erano le versioni 5GS e 5ES. La versione più recente è la 5ECA, in uso dal 2002 (ed esclusivamente dal 2018). Ironia della sorte, è iniziato proprio con un fallimento.

Pertanto, il prossimo capitolo sarà scritto da Ariane 6, il cui debutto operativo è stato lento: il primo volo è sperato nel quarto trimestre del 2023, ma il passaggio al 2024 è ragionevole. In effetti, la mancanza di altri missili Ariane 5 e il ritardo accumulato dall’Ariane 6 hanno provocato un buco nelle capacità spaziali dell’Europa. E non riguarda solo questa gamma di trigger.

Ariane 6 dovrebbe funzionare per dieci anni, in due versioni (con due o quattro booster laterali, a seconda delle dimensioni del carico utile), dando così all’Europa un accesso sovrano allo spazio. Dopo il 2030, il futuro della missilistica è già stato pensato. La prossima generazione della famiglia Ariane ha un soprannome: Ariane Next.


Se ti è piaciuto questo articolo, ti piaceranno i seguenti: Non perderli iscrivendoti a Numerama su Google News.

Guarda il mondo dallo spazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *