Euro 2020: l’Austria si qualifica e gioca contro l’Italia

redazione elefherostypos.gr

L’Austria si è assicurata la qualificazione ai “16” di Euro 2020 – per la prima volta nella sua storia – che ha battuto l’Ucraina 1-0 con un gol di Baumgartner al 21′ minuto a Bucarest ed è arrivata seconda nel gruppo DJ. .

La squadra mitteleuropea ora affronterà l’Italia, il 26/6 a Wembley, cercando di batterla, mentre la squadra di Andrei Shevchenko è rimasta nei tre punti e attenderà il completamento degli altri gironi, per vedere se sarà tra le quattro . I primi tre ad andare a eliminazione diretta.

Le due squadre hanno pareggiato per il secondo posto prima della partita di oggi, ma l’Ucraina ha primeggiato (a causa di un attacco migliore). Ciò ha costretto gli austriaci a entrare in gioco in modo più dinamico, con gli avversari che hanno scelto un ruolo più passivo. I giocatori di Franco Fonda non hanno creato una classica occasione nei primi 20 minuti, ma hanno vinto diversi palloni “fissi” intorno al boschetto e in uno di questi, al 21, sono riusciti ad aprire le marcature, con un tiro prima. Baumgartner, calcio d’angolo per Alaba. Ha lasciato il registratore poco dopo, ricevendo un colpo alla testa e sembrando stordito.

Il gol non ha “svegliato” gli ucraini e l’Austria ha continuato a dominare la partita, anche se rischiato il pareggio al 29′, quando Bachmann ha parato di poco il tiro di Sabarenko e poi Yarmolenko non è riuscito a trovare il pallone sulla ribattuta per spingerlo . In rete. Al 37′ Bostan realizza un tiro potente di Laimer su calcio d’angolo, mentre Arnautovic perde al 42′ un’occasione unica, piazzandosi in maniera molto imprecisa da posizione molto utile. Lo stesso giocatore nei ritardi del primo tempo non ha preso bene il tiro dal semicerchio, e mentre aveva molto spazio, l’Ucraina è rimasta “viva”, con le finali tra il primo tempo che sono state 13-1!

READ  10% positivo al Covid-19 in volo dall'India

La squadra di Andrei Shevchenko non aveva molte opzioni allora, perché doveva cercare il pareggio, che avrebbe dato loro la qualificazione. Gli austriaci hanno resistito relativamente, ma non sono stati particolarmente minacciati, ad eccezione di un gol vicino alla porta di Liner al 61′ (Bachmann inseguito con eccessiva intensità su calcio d’angolo). Gli ucraini non avevano idea dell’attacco, Yarmolenko e Yarmashuk sono stati licenziati, i cambi non hanno aiutato e l’Austria ha tenuto la vittoria delle qualificazioni relativamente facilmente, con il paese di Yarmotsuk girato all’87 molto impreciso.

Arbitro: Cenet Şakir (Turchia)

cartellini gialli:-

composizioni:

Ucraina (Andrey Shevchenko): Bustan, Karavaev, Zambarny, Matvijenko, Mykolenko (85 gradi Besdin), Sendorchuk, Sabarenko (68 gradi, Marlos), Zinchenko, Yarmolenko, Malinovsky (46 gradi)

Austria (Franco Fonda): Bachmann, Liner, Dragovic, Alaba, Hendiger, Slager, Limere (72° Ilsanker), Grelick, Zampitzer, Baumgartner (33° Sepf),

Fonte: ΑΠΕ-ΜΠΕ

Segui eleftherostypos.gr su Google News e sii il primo a conoscere tutte le novità

Le notizie di oggi – tutte le notizie per Euro 2020

Guarda tutte le ultime da loroNotizie dalla Grecia e dal mondo, in qualsiasi momento su ElleftherosTypos.gr

Segui ElefherosTypos.gr su Instagrame Facebook e Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *