Da Pigalle al Marais, i nuovi ristoranti italiani da provare a Parigi

44, rue Traversiere 75012 Parigi, https://www.passerini.parigi

di Cecconi

Da Londra a Barcellona passando per Los Angeles, i ristoranti Cecconi di Nick Jones dipendono da locali privati ​​della Soho House – alcuni, come quello di Berlino, sono aperti al pubblico. A Parigi, da venerdì scorso, i buongustai si riversano nel giardino d’inverno della Soho House Paris per scoprire il menu di Ceconni’s, che da due mesi vi si stabilisce. Nel menu troviamo i grandi classici italiani e i piatti di punta della casa come gli spaghetti all’astice, i fusilli al cavolo cappuccio, le polpette al sugo di pomodoro e basilico o ancora il vitello tonnato ricoperto di capperi. L’opportunità per i soci e i loro ospiti di gustare un piatto di pasta XXL prima di oziare in un’area prendisole a bordo della (piccola) piscina.

45, rue la Bruyère, 75009 Parigi, https://www.sohohouse.com

Culurgiones ogliastrini, jus di vitello e tartufo nero del Montana.

Montana

Ribattezzato Montana da Ticca, il club germanopratin dove sfilava tutta Parigi si è decisamente calmato. Rinasce dalle sue ceneri grazie allo chef Salvatore Ticca, che lo sublima con piatti sardi dagli accenti dolce Vita. Associato al ristoratore Nicola Iovine, fece rivivere l’istituzione di rue Saint-Benoît – molto generosa, i suoi piatti emblematici d’Italia oscillano tra un piatto piemontese di agnolotti del Pliau con confit d’anatra, zafferano e funghi di stagione, bottoni ripieni di astice o pasta confortante mista con fagioli, cozze e guanciale. Nella carta dei dolci si sfidano gustose prelibatezze, come la mousse al cioccolato infusa con olio d’oliva e la pastiera, una torta di origine napoletana ripiena di agrumi. Si riaccendono i neon rossi sulla facciata, il piano terra diventa una prima sala da pranzo con 24 posti decorata dall’interior designer Chantal Jaïs in un monocromo dai toni raffinati fino al primo piano, con 30 posti. Quanto al tetto, dovrebbe diventare il quartier generale dei buongustai in cerca di spuntini con la sua selezione di cicchetti da condividere uno contro uno con il campanile della chiesa di Saint-Germain-Prés. Senza offesa per i clienti abituali, Montana suona per la prima volta la fine del gioco alle 23:00. Apertura del tetto da marzo.

READ  Migrazione: l'Italia fa cadere le accuse contro l'attivista Carola Rackete

28, rue Saint-Benoit 75006 Parigi, https://montanabyticca.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.