Covid-19: un blocco all’interno della Nazionale italiana durante la sosta per le Nazionali

Covid-19: un blocco all’interno della Nazionale italiana durante la sosta per le Nazionali

Quasi una dozzina di casi positivi di Covid-19 sono stati segnalati all’interno della selezione italiana durante la recente tregua internazionale, segno di un clustering del tutto nuovo.

L’AFP ha affermato che la contaminazione stava continuando a diffondersi con l’annuncio di martedì che Federico Bernardeschi era risultato positivo. Il centrocampista della Juventus Torino, che non ha mostrato sintomi ed è stato posto in isolamento, è il sesto o il settimo nazionale azzurro ad essere risultato positivo da questo raduno.

La Juventus è in programma mercoledì contro il Napoli in ritardo, incontro che non si è svolto ad ottobre a causa dei casi di coronavirus tra i napoletani.

Una fonte di contagio è apparsa nella Nazionale italiana, nell’allenamento del tecnico Roberto Mancini, durante le ultime gare di qualificazione ai Mondiali 2022.

Da allora, cinque giocatori internazionali sono risultati ufficialmente positivi al virus: Leonardo Bonucci (Juventus), Marco Verratti, Alessandro Florenzi (Paris Saint-Germain), Vincenzo Grifo (Friburgo) e Alessio Cragno (Cagliari). Positivo, secondo molti media, anche il portiere del Torino Salvatore Sirigu. Il Torino ha annunciato un caso, ma senza svelare l’identità del giocatore in questione.

Dal canto suo, la Federazione italiana ha reso noto che quattro membri dell’amministrazione sono risultati positivi, dopo l’ultima partita che si è svolta in Lituania (2-0) il 31 marzo. Ma ci saranno altri casi nella nutrita delegazione di una sessantina di persone che hanno compiuto il viaggio a Vilnius, secondo il quotidiano La Repubblica.

READ  Malta nella finale dell'Eurovision, un biglietto per la Svizzera?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *