Chiusura: apertura della scuola superiore – Cosa fare durante il pendolarismo, lo sci e il servizio di cibo

Il prossimo passo per l’apertura di palestre e scuole superiori è in preparazione da parte del governo, che venerdì attende le proposte degli specialisti in malattie infettive.

Il primo ministro Kyriakos Mitsotakis del Parlamento ha mostrato chiaramente che la prima priorità è andare avanti e l’istruzione secondaria dopo molto tempo.

Dove trovare una casa fino a 100.000 EUR – vedi tabelle ed esempi

Allo stesso tempo, bloccando le discussioni sull’apertura di stazioni sciistiche e liberando gli spostamenti da una provincia all’altra, Mitsotakis ha spiegato che la prossima priorità del governo è aprire palestre e lyciums.

“Altre attività potrebbero dover attendere ancora un po ‘per riaprire”, ha detto, inviando un messaggio chiaro sull’obiettivo del governo di ripristinare gradualmente le attività sociali ed economiche e rispondere indirettamente agli scenari di stazioni sciistiche e ristoranti aperti.

Il signor Mitsotakis ha spiegato che, da un lato, il tasso di vaccinazione soddisfacente e, dall’altro, il parziale calo del numero di nuovi casi non giustifica, tuttavia, alcuna accelerazione di ulteriori fasi del ritorno alla normalità.

Quando apri la palestra e il liceo

I suggerimenti degli esperti governeranno comunque le decisioni del governo, ma la maggior parte di essi appare positiva nell’apertura di palestre e scuole.

Un professore di genetica presso la Facoltà di Medicina di Ginevra, Manolis Dermitsakis, ha indicato che la sua priorità era aprire scuole secondarie.

“Sono deluso di aprire altre attività come la chiesa prima delle scuole”, ha detto, sottolineando in un’intervista allo SKAI che parlare di sci invece che di scuola è un tragico errore.

La responsabile dell’ospedale, Matina Bajuni, ha detto ieri che “le scuole dovrebbero aprire la prossima settimana, e anzi con attenzione con i test su insegnanti e bambini”.

READ  Giannis Giolas: Quanto tempo chiuderà il ristorante?

Pertanto, sempre che i dati epidemiologici lo consentano, le stime parlano dell’apertura della palestra e delle scuole superiori, dal 1 ° febbraio.

Dato che le decisioni dovrebbero essere prese domani – e gli annunci fatti dal governo nel pomeriggio – ci vorrà un ragionevole lasso di tempo per preparare le scuole e gli insegnanti a tornare all’apprendimento permanente.

Cosa succederà alle stazioni sciistiche e ai trasporti

Alkiviadis Vatopoulos, professore di microbiologia presso la West Attica University, è stato scettico sull’apertura della stazione sciistica.

“Ho paura delle stazioni sciistiche”, ha detto, lasciando un vuoto per il rilascio di caccia e pesca. Al contrario, il signor Vatopoulos è apparso negativo sulla revoca del divieto di viaggio da provincia a provincia, che ha portato al rinvio della discussione sul cibo a un secondo anno.

Tuttavia, in una teleconferenza tenuta ieri dal ministro dello Sviluppo e degli investimenti, Adonis Georgiades, con i gestori delle stazioni sciistiche, ha riconosciuto il fattore tempo ed è per questo che ha aperto una finestra per gli imprenditori, dicendo che questo poteva essere considerato con i gestori degli impianti sciistici. Apertura di stazioni sciistiche, apertura di aree di noleggio moda, con ingresso di persone a metro quadrato.

Nel frattempo, la commissione ha sollevato le seguenti questioni:

– la riapertura della palestra e del liceo,

– Trasporto da governatorato a governatorato,

– caccia e pesca,

– Riapertura delle stazioni sciistiche,

Apertura delle agenzie OPAP.

L’attenzione è ancora in ritardo

Il piano ristorante è più lento, in quanto le tapparelle sono rimaste chiuse dall’inizio di novembre – con i dati attuali – non sono stati individuati movimenti nelle prime due settimane di febbraio.

READ  Divieto di traffico a Milano e Napoli - Notizie - Notizie

La fase finale comprende ovviamente i bar e l’intrattenimento in generale, di cui al momento non si è parlato.

Nella ristorazione, secondo le relative inserzioni, il primo step di rilascio, quando sarà deciso, riguarderà solo le aree esterne (con utilizzo di termosifoni) e sarà accompagnato da rigide misure restrittive, come previsto per la vendita al dettaglio.

Coronavirus: l’armatura del corpo viene sollevata da più di sei mesi

Seguire Nel Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *