Biennale Architettura di Venezia 2021: “Come si vive insieme?”

Il tema di quest’anno della Biennale di Architettura di Venezia 2021 “Come vivremo insieme?” .

Curato dall’architetto libanese Hashem Sarkis, mira a esplorare i modi in cui le persone possono coesistere mentre la ricchezza e le ideologie politiche divergono. Con Venezia in quarantena e i confini di molti Paesi ancora chiusi, la tanto attesa Biennale di Architettura dovrebbe aprirsi timidamente “in silenzio” e senza visitatori. I padiglioni nazionali apriranno senza ospiti a causa della pandemia in corso, con diversi padiglioni nazionali nell’architettura biennale più famosa del mondo che annulleranno i loro eventi inaugurali in mezzo a una rinascita di casi in Italia e viaggi in Europa ancora limitati.

Fonte immagine: https://www.labiennale.org

E nella conferenza stampa ufficiale organizzata dalla Biennale all’inizio di questa settimana, non ha menzionato l’impatto dell’epidemia, osservando che la mostra sarà “aperta al pubblico da sabato 22 maggio a domenica 21 novembre 2021”. La biennale Biennale di Architettura di Venezia attira di solito circa 250.000 visitatori nella città italiana. “L’attuale pandemia ci ha senza dubbio dimostrato che questa biennale sta indagando su qualcosa di molto importante, anche se la domanda è alquanto ironica, visto l’isolamento imposto”, ha affermato il coordinatore libanese Hashem Sarkis, aggiungendo: “Non possiamo più aspettarci nulla dai politici”. Suggerisce un percorso verso un futuro migliore. “Mentre la politica continua a dividere, possiamo offrire modi alternativi di vivere insieme”.

Fonte: https://www.labiennale.org

Leggi di più

READ  Frankie: A Little Italy, Atene, dai un'occhiata ai ristoranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *