📰 Una lama al plasma che taglia la stella in due parti

📰 Una lama al plasma che taglia la stella in due parti

Una lama al plasma super potente taglia una stella in due: questo straordinario scenario potrebbe spiegare alcune delle esplosioni più luminose dell’universo, secondo un recente studio. I ricercatori del Centro di Cosmologia e Fisica delle Particelle diUniversità di New York (Università di New York: New York University,…) Presentazione di questo concetto unico.


Oggetti ultra piccoli con campi magnetici intensi, chiamati magnetar, possono essere divisi in due da lame al plasma ultra potenti, il che potrebbe spiegare la fonte di alcune delle esplosioni più luminose del mondo.essendo (L’universo è la somma di tutto ciò che esiste e delle leggi che lo governano.).
Immagine: Centro di volo spaziale Goddard della NASA

Lo studio, ancora in pre-pubblicazione su arXiv, cerca di chiarire l’origine di alcuni lampi di raggi gamma (GRB). Questi fenomeni potenti e distanti possono essere visti solo come brevi lampi di radiazioni gamma. Gli astrofisici generalmente ritengono che i buchi neri o le magnetar siano coinvolti in queste esplosioni.

Il nuovo modello suggerisce che quando alcune stelle massicce muoiono, il loro nucleo collassa per formare una stella di neutroni, o… Magnetar (Una magnetar è una stella di neutroni con un campo magnetico estremamente forte, che emette…). Quest’ultimo, circondatoidrogeno (L’idrogeno è un elemento chimico con simbolo H e numero atomico 1.) E il’Elio (L’elio è un gas nobile o gas raro, praticamente inerte. Con numero atomico 2,…)Genera campi magnetici molto forti grazie alla sua potenza densità (La densità relativa o densità di un oggetto è il rapporto tra la sua densità e…) E la loro velocità di rotazione.

READ  Per contare i libri medievali perduti, gli studiosi usano un modello di biologia

La magnetar emergente crea un ambiente caotico. La sua attrattiva attraeAtmosfera (La parola atmosfera può avere diversi significati 🙂 Resti della stella madre, ma radiazioni e campi magnetici risvegliano questo plasma infuriato. Vengono quindi formate lame al plasma ultra potenti, o “lame relativistiche”, che possono tagliare la stella in due. Velocità (Distinguiamo:) Vicino a quello una luce (La luce è l’insieme delle onde elettromagnetiche visibili all’occhio…).

Queste lame percorrono diverse volte il raggio della stella originale prima di perdere energia, fornendo una spiegazione per alcune delle esplosioni di lunga durata del GRB. I ricercatori ora intendono studiare l’evoluzione di questi codici per determinare le armature chiave di questa specieEsplosione (Un’esplosione è la rapida trasformazione di una sostanza in un’altra sostanza…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *