Un importante franchise del Museo APOEL, membro dell’ISMA con Real, Juventus e Bayern

Un posto tra i maggiori club museum di tutto il mondo è riservato da qualche giorno al Museo Storico APOEL, dopo essersi registrato come membro, n. 29, dell’International Association of Sports Museums (ISMA).

La registrazione del Museo di Storia APOEL all’ISMA è la continuazione di un’iniziativa correlata intrapresa nel febbraio 2020 dallo scienziato e curatore del museo Marius Taliotis, che ha stabilito il primo contatto con l’associazione. L’epidemia che ne è seguita ha portato a inevitabili ritardi nel processo di registrazione, che si è finalmente concluso pochi giorni fa, lo scorso dicembre.

Chi è l’ISMA?

L’Associazione Internazionale dei Musei dello Sport (ISMA-www.ismamuseums.com) è un’associazione privata senza scopo di lucro il cui obiettivo principale è riunire i musei dello sport, nonché le organizzazioni del patrimonio sportivo, per promuovere e promuovere lo sport. L’importanza della storia e della cultura nello sport.

Tra gli obiettivi dell’Associazione, tra gli altri obiettivi: valorizzare il ruolo svolto dalle istituzioni sportive nelle società, il riconoscimento dei musei sportivi come mezzo di educazione, lo scambio di conoscenze e la cooperazione dei musei sportivi con le organizzazioni internazionali.

trasferimento di conoscenza

“In qualità di Museo di Storia APOEL, ci sforziamo costantemente di evidenziare il ruolo che i musei sportivi svolgono nel trasmettere la conoscenza ai visitatori e nel promuoverla, perché i club sportivi come parte della società sono stati e fanno ancora parte della storia di un’intera città e paese”, ha affermato in una dichiarazione ufficiale. Il sito web della nostra associazione, che ha ispirato l’intero sforzo, scienziato del museo e curatore del Museo di storia APOEL, Marius Taliotis.

“Così”, osserva il signor Taliotis, “i musei delle società sportive non solo espongono ai visitatori le divise sportive, le coppe e le carte d’identità, ma anche nelle loro vetrine ci sono documenti e cose che attestano che facevano anche parte dello sviluppo del luogo, sia esso sociale, culturale o nazionale. Questo è uno dei motivi principali. Questo ci ha spinto a entrare a far parte dell’ISMA, poiché in questo progetto troveremo sostenitori, club di particolare interesse da tutto il mondo “.

READ  La nuova mania di Zlatan

Nomi pesanti …

Vale la pena notare che il pioniere nella creazione dell’Associazione internazionale dei musei sportivi è stato il Benfica portoghese, mentre alcuni membri dell’ISMA sono i principali musei di club del mondo, come Torino e Juventus (Italia) e Real Madrid (Spagna), Inghilterra), Bayern Monaco (Germania), Boca Juniors e CA River Plate (Argentina), CR Flamingo e SC Internationale (Brasile).

più popolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *