Tutta l’Italia pianse con le parole del cuore di Gattuso

Ha trascorso la sua vita in Gennaro Gattuso. Vive in “rosso”. Non è mai stato un giocatore facile o tranquillo. Gridava sempre. La vena era nel collo in molti casi appena prima che si rompesse.

Un combattente, che indossasse o meno una gamba esagonale. Anche ora che è un allenatore immutato, non ha cambiato idea. Rimane così com’è. O dalle sue azioni o dalle sue parole.

Tuttavia, la Renault era ed è ancora una combattente. L’allenatore del Napoli ha indicato in un’intervista di avere un grave problema di salute. Soffre di miastenia grave da 10 anni, di cui non parla mai. Soprattutto in un’intervista.

“Acciaio” italiano sgualcito. Questo per dare forza e speranza a tutti coloro che soffrono degli stessi suoi problemi di salute più gravi. Un movimento che mostra quanto sia meraviglioso qualcuno.

Parole sincere da Gattuso!

Avere malattie autoimmuni non è facile. appena. Può schiacciare anche il più forte. Non quelli che hanno i muscoli più grandi, ma quelli che non hanno paura di niente e di nessuno.

Uno di loro è Gennaro Gattuso. L’allenatore del Napoli poco prima di Natale ha voluto che il mondo della squadra e il resto del mondo del calcio condividessero l’avventura della sua salute e di come ha trascorso tutto quel tempo.

“Ho sentito cose diverse, ho sentito che ho un mese da vivere. Soffro di miastenia grave, una malattia autoimmune che mi è apparsa per la terza volta ma passerà. Ce l’ho da dieci anni. I giocatori mi sono stati vicini questa volta, sto meglio, ma sono stanco molto.

Non mi piace vedere in questo modo e vedere le persone felici di essere in questa posizione. Voglio essere forte. Disse: “Se muoio, vorrei morire su un campo di calcio”.

READ  Luoghi consigliati per lo sport | Holmenkollen, il più grande festival di sci di fondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *